Paraguay Tag

ITALIA, Federico Bauml • Lo scorso 17 Giugno, in un gremito Santuario Cor Ecclesiae, quattro ragazzi hanno sigillato la loro alleanza d’amore con la Maria. — Anna, Caterina, Giovanni e Giuseppe (questi i nomi dei quattro nuovi alleati) si sono preparati a lungo, accompagnati dalla guida e dalla testimonianza di altri ragazzi che già ben conoscevano il fascino di questa speciale consacrazione tipica del carisma di Schoenstatt, e che hanno scelto di dedicarsi a questo progetto. E per il gran giorno hanno voluto accanto a loro le persone più care:continua
PARAGUAY, Ani Souberlich • Sicuramente molti di voi ci conoscono già attraverso schoenstatt.org. Conoscete la nostra pagina istituzionale e le nostre testimonianze che hanno seguito da vicino la nascita della Casa Madre di Tupãrenda, prima solo come un sogno e poi come un sogno che si è davvero realizzato nel 2016 grazie all’aiuto di molti paraguaiani, ma anche del Ministero della Giustizia e di tante persone generose che stanno attraversando il mare. Oggi, come direttore della Casa Madre di Tupãrenda, voglio raggiungere ciascuno di voi con una chiamata urgente percontinua
Pedagogia kentenichiana nella periferia (2), P. Pedro Kühlcke • Condividiamo le esperienze e le conclusioni di P. Pedro Kühlcke, in applicazione della pedagogia kentenichiana nella periferia, concretamente in un carcere minorile e nel programma di reinserimento sociale “Casa Madre di Tuparenda”. Si tratta della seconda parte di un testo tratto da una conferenza per la Gioventù Maschile di Schoenstatt di Tuparenda. – Pedagogia di fiducia e di movimento Padre Kentenich parla delle stelle della pedagogia schoenstattiana: “nella nostra pedagogia – scrive il Padre Fondatore nell’anno 1950 – distinguiamo stelle econtinua
PARAGUAY, Ana Maria Mendoza de Acha, Presidente di Fundaprova • “Signora, dammi un lavoro. Non voglio più rubare…”. Si poteva udire spesso questa frase nella Casa Madre di Tuparenda. Arrivano sporchi, con visi tristi, quasi depressi. È difficile rendersi conto del fatto che la società e lo Stato li hanno spinti in quella situazione. A meno di un mese, vederli puliti, ordinati e igienizzati fino ai denti dimostra chiaramente che questo è il cammino, questa è la missione. — Un così alto numero di giovani che non ha accesso a un lavorocontinua
Mirtita Etchegaray, Paraguay • Quanta emozione e gioia nel vedere che il nostro padre e fondatore è con noi, qui in Paraguay. Credo che la Mater ci abbia fatto un gran regalo nel farsi vivere questo l’anno di P. Kentenich. É stato come se ella ci avesse detto: “Avete un tesoro nascosto”. – Nel corso di questo ultimo anno abbiamo vissuto l’esperienza di sentirlo più vicino che mai, abbiamo potuto conoscere la sua vita e il suo carisma, abbiamo voluto cercare la sua presenza e la sua vicinanza. Testimonianze econtinua
PARAGUAY, Dequení • Anderson, un bambino dalle ampie fossette, ci cattura con la sua tenerezza e il suo calore, e ci motiva a continuare a lavorare in modo che sempre più bambini possano crescere in un ambiente appropriato e supportati nella loro educazione. Anderson ha goduto di uno dei programmi promossi dalla fondazione “Dequení” per migliorare la qualità dell’istruzione in favore dei bambini più vulnerabili. Da oltre 30 anni la fondazione Dequení lavora per proteggere e dare attenzione ai bambini che vivono in condizioni di vulnerabilità. Le attività nascono percontinua
PARAGUAY, Maria Fischer • “Dal Santuario ai poveri”. Con questo motto, Joao Pozzobon, l’iniziatore della Campagna del Rosario della Madonna Pellegrina, ha costruito la “Villa nobile della Carità”, congiungendo il Santuario di Santa Maria con questo paesino, attraverso una Via Crucis. – “Dal Santuario ha voluto aiutare specialmente le famiglie, nelle sue visite nelle case si preoccupava per le loro situazioni familiari e cercava di provvedere alle loro necessità. Allo stesso tempo, lo caratterizzava una dedizione speciale nei confronti dei poveri e dei più bisognosi, dei bambini, degli emarginati nellecontinua
PARAGUAY, Ing. Agr. Martin Pereira Ortiz • In questi tempi, in tutto il mondo assistiamo a variazioni climatiche, picchi di calore o di freddo, uragani, violenti nubifragi, grandinate o siccità prolungate, ogni volta con più frequenza. Questi attacchi della natura aumentano a causa dello squilibrio che provochiamo noi, e siamo realisti, ciò che prima chiamavamo fenomeni climatici, nel futuro saranno disastri naturali comuni. In Paraguay, un piccolo paese del Sudamerica, noi, un gruppo di Ingegneri Agronomi, tutti schoenstattiani, ci siamo uniti per fornire le nostre conoscenze, le nostre mani e,continua
ITALIA, Gian Francesco Romano • “Non voglio imitare qualcun’altro, voglio essere la migliore versione possibile di Piero”. Se non è propriamente un ideale personale, è qualcosa che gli va molto vicino. A pronunciarlo ripetutamente nei suoi 12 mesi di missione a Roma è stato Piero Fiorio, un ragazzone paraguayano arrivato nella Città Eterna poco più che ventenne, ma già capace di lasciare il segno nelle persone che ha incontrato. La missione nella missione Paraguayano, con sangue italiano nelle vene e l’aspetto di un vichingo: già questo basterebbe a rappresentare lacontinua
PARAGUAY, Nery Cabrera e Francisco Ugarte • Tupãrenda è un luogo davvero adatto per approfondire la vita spirituale e lasciare indietro tutto ciò che ci spinge verso il basso. Con il Rosario degli Uomini Valorosi, tutto questo si compie ancora meglio. Abbiamo ricevuto una grande benedizione tutti insieme come fratelli, e siamo ripartiti spiritualmente rafforzati per continuare a progredire in questo bellissimo apostolato che si compie attraverso la recita del Rosario e nel portare la Madre Pellegrina ai bisognosi della nostra comunità. Ringrazio la Madre per l’opportunità di partecipare alcontinua