Kentenich Categoria

Kentenich
Di Rafael Mascayano, Chile • Alcuni anni fa un sacerdote schoenstattiano mi raccontò che un sacerdote appena ordinato chiese a p. Kentenich un consiglio per la sua prima Messa. P. Kentenich lo guardò molto seriamente e gli disse: “Vai prima in bagno”. Ho amato quella naturalezza, vederlo concreto, diretto, umano, connesso con la vita quotidiana, con la realtà. — Ecco perché tutto quello che è successo, piuttosto che scandalizzarmi o crearmi un problema, mi ha avvicinato di più a lui. Vederlo commettere un errore, vederlo essere un po’ spericolato, vederlocontinua
COMUNICATO STAMPA DELLA DIOCESI DI TRIER, Judith Rupp • Il vescovo mons. Stephan Ackermann ha annunciato la nomina di una nuova commissione storica per il processo di beatificazione di P. Josef Kentenich. Il motivo è che dopo l’apertura dell’archivio vaticano (per ora fino alla fine del pontificato di Pio XII nel 1958) sono disponibili documenti che prima non erano accessibili per la ricerca diocesana nel processo di beatificazione del fondatore del Movimento di Schoenstatt.  Così ha spiegato il vescovo di Treviri responsabile del processo di beatificazione, Ackermann, il 7 lugliocontinua
Ignacio Serrano del Pozo, Chile • Le recenti informazioni fornite dal giornale tedesco Tagespost, che si riferiscono alle ricerche della teologa e storica Alexandra von Teuffenbach, hanno lasciato una gran parte degli schoenstattiani confusi e scoraggiati.  L’analisi effettuata nell’archivio del pontificato di Pio XII in Vaticano conterrebbe molto materiale sulla Visita di p. Sebastian Tromp e in questo si troverebbero – secondo von Teuffenbach – note sulle conversazioni del gesuita olandese con p. Josef Kentenich, come pure lettere di rappresentanti della comunità delle Sorelle di Maria.  Tra queste, spicca tristementecontinua
P. Diogo Barata a nome dei Padri di Schoenstatt della Spagna | Lettera al Movimento di Schoenstatt in Spagna • I Padri di Schoenstatt della Spagna vogliono condividere una prima riflessione sulle notizie che sono apparse nelle ultime ore. Si tratta di un’’indagine su archivi storici recentemente declassificati che hanno portato alla luce accuse di presunti abusi da parte del nostro fondatore. P. Joseph Kentenich – come è ben noto – venne allontanato dalla sua opera in seguito ad una visita apostolica all’inizio degli anni ‘50. Sembrerebbe che nell’ambito dicontinua
Redazione di Schoenstatt.org • “Penso che ci sarà richiesta molta obiettività”, ha detto il vescovo Francisco Pistilli di Encarnación, Paraguay, offrendo una chiave di lettura in questo momento. Oggi, 2 luglio 2020, il giornale tedesco “Die Tagespost”, un media cattolico che si può definire molto tradizionale, ha pubblicato una nota scritta dalla storica Alexandra von Teuffenbach, che vive a Roma, su documenti dell’Archivio vaticano dell’epoca di Pio XII, i quali da marzo sono a disposizione di tutti nell’ambito dell’iniziativa di Papa Francesco per una maggiore trasparenza nella Chiesa. Questi documenticontinua
CILE, Rafael Mascayano • Presto in Cile ci troveremo di fronte alla decisione se assumerci o meno il compito di costruire una nuova Costituzione. Ed è qui che, come laici e sotto il pensiero di P. Kentenich, è conveniente guardare alla nostra decisione di assumerci questo compito, non per discutere i pro e i contro di ciascuna delle posizioni, cosa che comunque aiuterebbe molto, ma primariamente per fermarci a pensare, discernere e agire secondo dei criteri, e non per mera emotività. — Una caratteristica di P. Joseph Kentenich era quellacontinua
ESPERIENZE A DACHAU: schoenstatt.org in conversazione con i visitatori e con Sr. M. Elinor Grimm, guida al memoriale del campo di concentramento• Ottobre 2019 segna il 75º anniversario della fondazione del Movimento Internazionale di Schoenstatt da parte di P. Kentenich nel campo di concentramento. Un fatto apparentemente insignificante, in un luogo che rappresenta un grado di crudeltà umana oltre ogni immaginazione: Dachau, il campo di concentramento vicino a Monaco di Baviera. — E forse anche oltre Dopo lo scoppio della Seconda guerra mondiale, persone provenienti dalle parti occupate dell’Europa furonocontinua
Pedagogia kentenichiana nella periferia, P. Pedro Kühlcke • Libertà in carcere, è possibile? Sì, ha detto P. Kentenich. E lo dimostrava. Sì, dice P. Pedro Kühlcke, e lo dimostra: nel carcere minorile di Itaguà, a pochi chilometri dal Santuario di Tupãrenda. La domanda forse più audace la facciamo noi da qualche mese da Schoenstatt.org: la pedagogia kentenichiana in periferia, è possibile? Sì, risponde P. Pedro Kühlcke, e lo dimostra nel carcere minorile, in questa terza parte della sua riflessione circa la pedagogia di ideali. Se è possibile in questa periferia,continua
Pedagogia kentenichiana nella periferia (2), P. Pedro Kühlcke • Condividiamo le esperienze e le conclusioni di P. Pedro Kühlcke, in applicazione della pedagogia kentenichiana nella periferia, concretamente in un carcere minorile e nel programma di reinserimento sociale “Casa Madre di Tuparenda”. Si tratta della seconda parte di un testo tratto da una conferenza per la Gioventù Maschile di Schoenstatt di Tuparenda. – Pedagogia di fiducia e di movimento Padre Kentenich parla delle stelle della pedagogia schoenstattiana: “nella nostra pedagogia – scrive il Padre Fondatore nell’anno 1950 – distinguiamo stelle econtinua
Ignacio Serrano del Pozo, Cile • Ho scritto questa rubrica sulla commemorazione del 31 maggio, in cui cerco di leggere questa pietra miliare di Schoenstatt alla luce della crisi della Chiesa. Tempo di commemorazione e di riflessione Il 31 maggio celebreremo come Movimento di Schoenstatt, 70 anni della missione che P. Josef Kentenich ci ha affidato dal Santuario di Bellavista: una crociata per il pensare, il vivere e l’amare organico o il perfetto ripristino dell’organismo naturale e soprannaturale dei vincoli nelle sue formulazioni più classiche. Oltre ad essere un’occasione percontinua