Kentenich Categoria

Dilexit ecclesiam
P. Kurt Faulhaber, Germania • “La crisi di Kentenich e la crisi della Chiesa allo stesso tempo: cosa hanno a che fare l’uno con l’altro nelle intenzioni di Dio? Due eventi che commuovono i nostri cuori in modo straordinario. Come due onde che convergono e si cambiano a vicenda, amplificate l’una dall’altra”. – Così è cominciato più di un mese fa un discorso di P. Kurt Faulhaber, dell’Istituto dei Sacerdoti Diocesani di Schoenstatt, nella conferenza dei delegati del Movimento di Schoenstatt in Germania. È stato un discorso appropriato per quelcontinua
mujer
di María Rosario Zamora, Cile • Quando rileggo le accuse di abusi contro le donne religiose, il conflitto che nasce in me riguarda il modello di donna sotto il quale sono state create le nostre istituzioni in contrapposizione al modello egualitario che vogliamo costruire oggi. Queste forme di abuso, che oggi le donne denunciano in tutto il mondo, sono il risultato di un’immagine delle donne che non è estranea alla Chiesa cattolica. Grazie ai movimenti femministi, oggi possiamo metterlo in discussione e riflettere sugli eventi passati e presenti.— Le donnecontinua
Kritik
Di Inge Wilhelm, Germania • Nelle ultime settimane continuo a seguire con crescente stupore alcuni articoli sulla pagina di schoenstatt.org. Le riflessioni formulate nell’articolo della redazione (non tradotto in italiano), sulla pubblicazione del libro della signora von Teuffenbach, mi hanno a dir poco sorpreso. E sono state completate dalla “Lettera aperta alla signora von Teuffenbach” di Paz Leiva (14.11.2020). L’articolo si conclude con un ringraziamento alla signora von Teuffenbach per il lavoro svolto. Come conclusione dice: “Meglio la verità, non importa quanto dura, che vivere nel dubbio e nel sospetto”.continua
carta
Di Paz Leiva, Madrid, Spagna, 11/07/2020 • Signora von Teuffenbach, ho letto il suo libro. Non è stato un compito facile e non certo a causa della lingua. La documentazione da lei fornita ha reso a volte il mio schermo sfocato, altre volte ho sentito un nodo in gola o lo stomaco stringersi. Ho passato un brutto periodo. — Tuttavia, devo riconoscere la mia ammirazione per lei. Ha svolto a tempo di record un lavoro che Schoenstatt avrebbe dovuto iniziare nel 1975. Ma siamo stati molto impegnati, celebrando pietre miliari,continua
Wilfried Röhrig, Germania • Il 26.10.2020, a Bautz Verlag, Nordhausen, è apparsa la documentazione d’archivio “Il Padre può farlo” di A. von Teuffenbach su “Suor M. Georgina Wagner e altre Sorelle di Maria abusate”. Le seguenti  “osservazioni” non si riferiscono a varie presentazioni di questo libro, tra le quali anche quella apparsa su katholisch.de, né ad alcune repliche, ma a questioni di equilibrio e di serietà storica relative a questa documentazione.— + Si noti innanzitutto, come nota positiva, che l’autenticità dei documenti citati, provenienti principalmente dall’Archivio Provinciale dei Pallottini delcontinua
Urheiligtum
LETTERA DELLA PRESIDENZA GENERALE ALLA FAMIGLIA DI SCHOENSTATT – 30.10.2020 • “Non abbiamo paura della verità”, dice P. Juan Pablo Catoggio, a nome della Presidenza Generale di Schoenstatt, in una lettera pubblicata il 30 ottobre 2020, che inizia con l’osservazione: “Questi sono tempi difficili per tutti noi”, e che definisce le recenti pubblicazioni come “nuove” e “impressionanti”, mentre indica chiaramente che Schoenstatt vuole affrontare una profonda revisione storica.— “Vogliamo prendere sul serio lo sgomento della famiglia”, afferma per spiegare l’intenzione di questa dichiarazione in un’intervista con schoenstatt.org. Una costernazione sperimentatacontinua
Kentenich
Di Rafael Mascayano, Chile • Alcuni anni fa un sacerdote schoenstattiano mi raccontò che un sacerdote appena ordinato chiese a p. Kentenich un consiglio per la sua prima Messa. P. Kentenich lo guardò molto seriamente e gli disse: “Vai prima in bagno”. Ho amato quella naturalezza, vederlo concreto, diretto, umano, connesso con la vita quotidiana, con la realtà. — Ecco perché tutto quello che è successo, piuttosto che scandalizzarmi o crearmi un problema, mi ha avvicinato di più a lui. Vederlo commettere un errore, vederlo essere un po’ spericolato, vederlocontinua
COMUNICATO STAMPA DELLA DIOCESI DI TRIER, Judith Rupp • Il vescovo mons. Stephan Ackermann ha annunciato la nomina di una nuova commissione storica per il processo di beatificazione di P. Josef Kentenich. Il motivo è che dopo l’apertura dell’archivio vaticano (per ora fino alla fine del pontificato di Pio XII nel 1958) sono disponibili documenti che prima non erano accessibili per la ricerca diocesana nel processo di beatificazione del fondatore del Movimento di Schoenstatt.  Così ha spiegato il vescovo di Treviri responsabile del processo di beatificazione, Ackermann, il 7 lugliocontinua
Ignacio Serrano del Pozo, Chile • Le recenti informazioni fornite dal giornale tedesco Tagespost, che si riferiscono alle ricerche della teologa e storica Alexandra von Teuffenbach, hanno lasciato una gran parte degli schoenstattiani confusi e scoraggiati.  L’analisi effettuata nell’archivio del pontificato di Pio XII in Vaticano conterrebbe molto materiale sulla Visita di p. Sebastian Tromp e in questo si troverebbero – secondo von Teuffenbach – note sulle conversazioni del gesuita olandese con p. Josef Kentenich, come pure lettere di rappresentanti della comunità delle Sorelle di Maria.  Tra queste, spicca tristementecontinua
P. Diogo Barata a nome dei Padri di Schoenstatt della Spagna | Lettera al Movimento di Schoenstatt in Spagna • I Padri di Schoenstatt della Spagna vogliono condividere una prima riflessione sulle notizie che sono apparse nelle ultime ore. Si tratta di un’’indagine su archivi storici recentemente declassificati che hanno portato alla luce accuse di presunti abusi da parte del nostro fondatore. P. Joseph Kentenich – come è ben noto – venne allontanato dalla sua opera in seguito ad una visita apostolica all’inizio degli anni ‘50. Sembrerebbe che nell’ambito dicontinua