Maria Solidaria, Tucumán, Argentina

María Solidaria (Maria Solidale) è nata nel Movimento Apostolico di Schoenstatt di Tucumán come risposta ai problemi sociali dei settori marginati nella provincia di Tucumán. È stata soprattutto una soluzione per varie famiglie di Villa Carmela che soffrivano di denutrizione. Grazie a Maria Solidale hanno potuto risolvere il problema della fame. La mancanza di un luogo degno per vivere educare i loro figli. Adesso è un’equipe formata da persone di diverse età e credo, che mediante mezzi vuole raggiungere una migliore qualità di vita per tutti, accentuando l’onestà, il rispetto, la gioia, il lavoro, l’amore per il prossimo, la solidarietà.

Missione e visione.

“Vogliamo svilupparci come una comunità schoenstattiana, che vuole promuovere il cambiamento sociale e che dia impulso ad una mentalità che partecipa ad affrontare le sfide sociali del paese e del mondo”

Valori:

Basano sull’azione:

  • Della pedagogia di Padre Kentenich
  • Dello spirito di famiglia
  • Della fiducia nella Provvidenza di Dio
  • Del servizio al prossimo
  • Del rispetto e la cura per la vita dell’altro
  • Della solidarietà

 

Obiettivi strategici

  • Scegliere un determinato ambiente indicando una necessità
  • Definire i punti di lavoro
  • Creare un area di lavoro secondo la necessità del luogo
  • Generare soluzioni creative.
  • Prevedere difficoltà ed ostacoli
  • Offrire alla gente mezzi per migliorare la sua qualità di vita
  • Fomentare lo sviluppo e lo spirituale della gente del luogo

Che cosa fa Maria Solidale?

Aspira ad ottenere che ciascuno trovi un motivo per continuare lottando nella vita e che non si lasci vincere dalle assuefazioni: l’alcool, la droga, la violenza, contro le quali si lotta di giorno in giorno, per cui ci sono cinque progetti differenti:

1 – Villa Carmela:

Workshop per bambini

Si tratta di inculcare fino da piccoli i valori attraverso attività, racconti e giochi. Si offre loro un luogo di contenimento, dove possono avvicinarsi con qualsiasi inquietudine o problema, appoggiandoli sempre, ed offrendo un luogo dove possono divertirsi sanamente con i loro amici.

Workshop per giovani

Con loro si trattano i problemi più pressanti: le droghe, l’alcool, il fidanzamento, il sesso, ecc. Se le persone presentano diverse possibilità di futuro, studi superiori, professioni ecc. incitandoli a lottare per qualcosa che preferiscono, offrendo loro l’aiuto possibile necessario per aiutarli nel loro cammino.

Workshop per madri

L’educazione comincia in casa, perciò è molto importante trattare con le madri i temi che si presentano ai bambini e ai giovani, affinché possano aiutarli. Si crea anche un luogo di assistenza per le madri, dove si trattano temi importanti per loro, e si realizzino altre attività per condividere preziosi incontri.

Piccole attività nel quartiere.

Si organizzano, oltre i workshop, altre attività per completare o per condividere con tutto il quartiere: festeggiamento del Giorno del bambino, campeggi per i bambini, guardaroba solidali, visite alle case, giochi da tavola per adulti ecc.

2 Tutorati scuola El Mirador di Villa Carmela:

La Gioventù di Schoenstatt ha cominciato dal 2012 con un programma di tutorati per giovani di questa scuola secondaria.

L’obiettivo primo e fondamentale dell’educazione è di proporzionare ai giovani una formazione completa, che permetta loro conformare la loro identità diretta allo sviluppo della loro capacità per esercitare in maniera critica, la libertà, la tolleranza e la solidarietà.

Si trasmettano ed esercitano i valori che fanno possibile la vita in società, soprattutto il rispetto a tutti i diritti e libertà fondamentali, si acquistano le abitudini di convivenza democratica e di rispetto mutuo, si prepara per la partecipazione responsabile nelle diverse attività ed istanze sociali.

Per conseguire questi fini si ha bisogno di un lavoro coordinato delle attività educative per un gruppo-classe. Questa responsabilità di coordinazione pedagogica corrisponde al tutore di quel gruppo di alunni.

Il tutore sarà incaricato di questo orientamento. Si conterrà sulla collaborazione della Istituzione educativa e con l’appoggio del Dipartimento di Azione Tutoriale di “Maria Solidale”.

L’educazione secondaria obbligatoria è una tappa decisiva che ha un forte componente che orienta: gli alunni scoprano i loro interessi ed atteggiamenti, con l’obiettivo di dar loro la possibilità di scegliere correttamente per la loro vita futura.

3. Casa Evita Perón:

In questa istituzione ci sono bambini dai 5 a 12 anni che sono separati dalle loro famiglie per problemi legali. I giovani di Maria Solidale realizzano workshop e uscite secondo la loro età. Al principio accompagnavano a questi bambini, adesso realizzano alcuni tutorati, destinando un padrino per ogni bambino, affinché questo accompagnare sia più individuale e possano lavorare meglio con ognuno dei bambini. Queste attività si fanno la domenica e un giorno alla settimana. L’obiettivo principale è mostrare loro che c’è un futuro e che loro fanno parte del mondo.

4- Insediamento Hipolito Irigogen – Los Pocitos

Questo progetto presenta a grandi linee i seguenti punti da trattare:

  • Offrire alla gente i mezzi per migliorare la sua qualità di vita.
  • Incitare lo sviluppo sociale e spirituale degli abitanti del luogo
  • Renderli consapevoli della necessità di inserirsi socialmente e della uguaglianza. Aiutarli ad essere consapevoli della possibilità e necessità di migliorare l’essenziale: salute, educazione, casa ecc.

 

Maria Solidale si caratterizza per il suo lavoro con le persone, creando vincoli e cercando conoscere le famiglie, e cercare che essi stessi imparino a dirigersi, ottenendo la loro crescita e il loro sviluppo, proponendosi obiettivi e mete nella loro vita quotidiana. Anzitutto si lavorerà, rispettando la realtà delle persone del luogo, ad aiutare a migliorare le condizioni del rione, poiché non hanno acqua corrente, l’illuminazione è scarsa, hanno difficoltà per accedere a cure mediche e alle medicine, e ci sono problemi basici d’igiene ecc.

Il progetto si realizzerà in due ambiti: l’ambito individuale di ogni persona (la sua famiglia, il suo lavoro, la sua personalità, ecc) e l’ambito sociale (qualità di vita, salute, casa, condizioni del rione, ecc.)

5- Guardaroba solidali

Questo progetto ha vari obiettivi: primo la donazione di indumenti, scarpe, piatti casseruole, lenzuoli materassi, ecc, invitando la gente ad essere più solidale e al contempo dimostrare che la sua donazione ha un fine concreto.

Inoltre generare con gente che va a questi guardaroba vincoli, perché c’è tempo per domandare e conoscerla meglio.

Pagano una piccola somma per quello che acquistano così si sentono che lo ottengono con il loro sforzo. Il denaro raccolto si investe di nuovo in loro e nei loro figli, tanto per comprare materiali per i workshop, quanto per servire merende ai bambini dopo ogni Giornata.

Informazione e contatto:

Virginia Pereira: [email protected] – 0381 – 154593509

Carlos Larrabure: [email protected] – 0381 – 155867839

Rigo, Paula

381 5702178

[email protected]

Flass, Santiago

381 4476727

[email protected]

Las Piedras 972
San Miguel de Tucumán, Pcia. Tucumán
ARGENTINA