Kentenich Tag

COMUNICATO STAMPA DELLA DIOCESI DI TRIER, Judith Rupp • Il vescovo mons. Stephan Ackermann ha annunciato la nomina di una nuova commissione storica per il processo di beatificazione di P. Josef Kentenich. Il motivo è che dopo l’apertura dell’archivio vaticano (per ora fino alla fine del pontificato di Pio XII nel 1958) sono disponibili documenti che prima non erano accessibili per la ricerca diocesana nel processo di beatificazione del fondatore del Movimento di Schoenstatt.  Così ha spiegato il vescovo di Treviri responsabile del processo di beatificazione, Ackermann, il 7 lugliocontinua
Ignacio Serrano del Pozo, Chile • Le recenti informazioni fornite dal giornale tedesco Tagespost, che si riferiscono alle ricerche della teologa e storica Alexandra von Teuffenbach, hanno lasciato una gran parte degli schoenstattiani confusi e scoraggiati.  L’analisi effettuata nell’archivio del pontificato di Pio XII in Vaticano conterrebbe molto materiale sulla Visita di p. Sebastian Tromp e in questo si troverebbero – secondo von Teuffenbach – note sulle conversazioni del gesuita olandese con p. Josef Kentenich, come pure lettere di rappresentanti della comunità delle Sorelle di Maria.  Tra queste, spicca tristementecontinua
P. Diogo Barata a nome dei Padri di Schoenstatt della Spagna | Lettera al Movimento di Schoenstatt in Spagna • I Padri di Schoenstatt della Spagna vogliono condividere una prima riflessione sulle notizie che sono apparse nelle ultime ore. Si tratta di un’’indagine su archivi storici recentemente declassificati che hanno portato alla luce accuse di presunti abusi da parte del nostro fondatore. P. Joseph Kentenich – come è ben noto – venne allontanato dalla sua opera in seguito ad una visita apostolica all’inizio degli anni ‘50. Sembrerebbe che nell’ambito dicontinua
Redazione di Schoenstatt.org • “Penso che ci sarà richiesta molta obiettività”, ha detto il vescovo Francisco Pistilli di Encarnación, Paraguay, offrendo una chiave di lettura in questo momento. Oggi, 2 luglio 2020, il giornale tedesco “Die Tagespost”, un media cattolico che si può definire molto tradizionale, ha pubblicato una nota scritta dalla storica Alexandra von Teuffenbach, che vive a Roma, su documenti dell’Archivio vaticano dell’epoca di Pio XII, i quali da marzo sono a disposizione di tutti nell’ambito dell’iniziativa di Papa Francesco per una maggiore trasparenza nella Chiesa. Questi documenticontinua
Pilar Andrade, Spagna • Molte persone sono infastidite dalla questione dell’ambientalismo. Trovano esagerate le manifestazioni in cui migliaia di persone – soprattutto giovani – scendono in strada chiedendo misure per evitare una catastrofe ambientale. Greta Thünberg, in particolare, dà sui nervi: come può una mocciosa adolescente dare lezioni ai capi di governo? In Spagna, da dove scrivo, molti associano l’ambientalismo all’estrema sinistra, e quindi a un’ideologia politica le cui radici storiche non solo sono estranee, ma addirittura contraddittorie ad alcuni aspetti della mentalità ambientalista.— Tuttavia, l’enciclica di papa Francesco e,continua
PARAGUAY, ITALIA – Amerigo Imbriano, Gian Francesco Romano  • A distanza di un po’ di tempo dal loro volontariato missionario in Italia, Stefano Marazzi e Raul Cubilla, due giovani della Gioventù Maschile del Paraguay, che hanno servito per un anno come missionari in Italia – Stefano nell’ambito di “Misión Roma 3” (2017-2018), Raul nell’ambito di “Misión Roma 4” (2018-2019) – ripercorrono la loro esperienza al servizio del Movimento nel “Belpaese” e osservano i doni che la Mater gli ha dato in cambio della loro generosità.— Ragazzi bentrovati! Per chi noncontinua
ITALIA, di Federico Bauml e Pamela Fabiano • Le parole giuste per non scoraggiarsi, l’insegnamento che oggi capiamo meglio di ieri.—  In queste settimane, forse mesi, in cui non possiamo riunirci fisicamente, la tecnologia offre al Movimento di Schoenstatt in Italia la possibilità di accorciare le distanze e di trovare nuove forme di preghiera comunitaria. Come tutte le cose, tuttavia, porta con sé pregi e difetti. Da un lato, infatti, si corre il rischio di abusare dei mezzi di comunicazione, in particolare nei gruppi whatsapp molto numerosi, nei quali sicontinua
ITALIA, Pamela Fabiano • Il momento difficile a causa dell’epidemia ci offre l’opportunità di ripensare la nostra fede e di seguire concretamente l’esempio del Padre Fondatore. — Da ieri sera, 9 marzo, l’Italia è entrata in uno dei periodi più difficili della sua storia recente. Il Paese è interamente “zona protetta”, ossia ogni tipo di spostamento è vietato per legge, se non per comprovate necessità, fino al 3 aprile. A causa del moltiplicarsi dei contagi in tutto il Paese, da Nord a Sud, il governo ha dovuto prendere questa misura percontinua
CILE, Rafael Mascayano • Presto in Cile ci troveremo di fronte alla decisione se assumerci o meno il compito di costruire una nuova Costituzione. Ed è qui che, come laici e sotto il pensiero di P. Kentenich, è conveniente guardare alla nostra decisione di assumerci questo compito, non per discutere i pro e i contro di ciascuna delle posizioni, cosa che comunque aiuterebbe molto, ma primariamente per fermarci a pensare, discernere e agire secondo dei criteri, e non per mera emotività. — Una caratteristica di P. Joseph Kentenich era quellacontinua

Postato su 02.12.2019InSinodo 18

L’adesso di Dio

VATICANO, Il Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita • “I giovani sono eredi di un grande passato, portatori di un grande presente e costruttori di un grande futuro”. Parafrasando padre José Kentenich, fondatore del Movimento Apostolico di Schönstatt, l’espressione ha fatto da fil rouge all’intervento che il segretario del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita , padre Alexandre Awi Mello, ha tenuto partecipando via Skype al XX Incontro latinoamericano di pastorale giovanile, che si è concluso in Perù.— Partendo dall’eredità del passato, padre Awicontinua