Postato su 21. Ottobre 2016 In Che cosa significa l'anno della misericordia?

L’Anno della Misericordia – un Fortalecimiento per la Chiesa

Manuel de la Barreda Mingot, Madrid, Spagna •

Lo scorso fine settimana si è tenuto il Fortalecimiento Matrimoniale. È stato il primo in Spagna, appoggiato molto da vicino dalla Famiglia schoenstattiana del Costa Rica, da cui l’equipe organizzatrice è stata formata e che ha pregato molto, davvero molto, per tutti noi. Un grazie di cuore.

Questo laboratorio è stato magnifico perché, dopo 25 anni di matrimonio e nonostante vada bene, ci siamo accorti che col passare del tempo ci sono cose, come il vino che migliorano, e altre che si ricoprono di polvere perché non le si utilizza.

Aver avuto la fortuna di assistere ad un incontro come questo è stato un regalo di Dio, perché ha significato togliere la polvere da tutte quelle cose che nel matrimonio “sono rimaste in soffitta”, senza essere più usate, e ha significato allo stesso tempo il tornare ad assaporare quelle cose che sono vino, che erano già buone 25 anni fa e che ora col tempo sono migliorate.

Per me, l’Anno della Misericordia è stato per la Chiesa come questo Fortalecimiento. La Chiesa, nel suo essere una istituzione umana, soffre il passare del tempo: ha valori, il vino, che migliorano col tempo e altri che semplicemente si ricoprono di polvere. Però, nel suo versante spirituale, abbiamo sempre la Grazia e l’Amore divino con i quali Dio ci offre la sua mano per crescere e uscire dalle difficoltà.

L’importanza dell’amore

Questo Anno della Misericordia ha messo in rilievo, proprio come il Fortalecimento matrimoniale, l’importanza dell’Amore, con la A maiuscola, che non smette mai di essere il messaggio più importante per tutti. Amore è misericordia e ravvivarlo, di tanto in tanto, fa più che bene. È necessario.

Matrimonio e Chiesa nascono entrambi dall’Amore di Dio e, a somiglianza dell’Amore Trinitario, danno vita quando escono da loro stessi e si comunicano agli altri. E se nel matrimonio l’amore è la pietra fondamentale sopra la quale riposa tutto il resto, nella Chiesa accade la stessa cosa.

Sia il matrimonio che la Chiesa nascono entrambi dall’amore e vivono di amore. E ci si appoggia all’ amore quando arrivano le difficoltà, gli scontri, le i litigi… Senza amore è impossibile uscirne. L’amore fa sì che si superino orgoglio, giochi di forza e, soprattutto, il credere di avere la verità in tasca. Queste barriere vengono abbattute solamente o, per lo meno, superate, con l’amore e per amore, dato che superarle è complicato senza la presenza dell’amore. E tale amore si trasforma in Amore grazie a quella Grazia che ci fa volare se glielo permettiamo.

La Chiesa nasce dall’amore e vive di amore

Con la Chiesa è la stessa cosa. Nasce dall’amore e vive di amore. Amore di Cristo che ci fa superare le difficoltà e le barriere, gli scontri e le opposizioni, non solo con gli altri, ma anche con noi stessi.

Questo Anno della Misericordia fa sì che andiamo oltre e ci guardiamo dentro per vedere come stiamo, come agiamo,  cosa viviamo, in un modo o nell’altro, sotto la luce dell’Amore, dell’amore a qualcuno, al prossimo e alla Chiesa. Per vedere in cosa devo “abbassarmi” dalla mia posizione “dominante” per ascoltare colui che mi sta di fronte e, mettendomi nei suoi panni, per trovare un punto d’incontro. E, se questo punto di incontro si scontra anche con una sola di quelle linee rosse che ogni relazione ha e che non devono essere oltrepassate, allora per amore, per Amore e con Amore, devo cercare di dialogare senza pretendere di imporre nulla, lasciando spazio alla Grazia.

Questo Anno della Misericordia è una celebrazione dell’amore sponsale che Dio offre, è un regalo di Dio.

Originale: spagnolo. Traduzione: Pamela Fabiano, Roma, Italia

Tags: , , , , ,