Postato su 22. Gennaio 2016 In Francesco - Iniziative e gesti

La diocesi del Papa accoglie altri rifugiati

PAPA FRANCESCO NELLA CITTÀ DI ROMA – OPERE DI MISERICORDIA •

Durante l’Angelus di domenica 6 settembre 2015, Papa Francesco aveva invitato tutte le parrocchie, – a cominciare da quelle della sua diocesi di Roma – a dare alloggio ad una famiglia di rifugiati. Hanno risposto all’invito le due parrocchie del Vaticano, Sant’Anna e San Pietro, in collaborazione con l’Arcivescovo Mons. Konrad Krajewski, Elemosiniere di Sua Santità e la Comunità di Sant’Egidio.

Padre Ciro Benedettini, Vice Direttore della Sala Stampa, il 14 gennaio ha comunicato che i rifugiati appena accolti sono una donna dell’Eritrea con i suoi tre figli e un’altra giovane della stessa nazionalità con un figlio piccolo.
Le due donne eritree sono ospitate con i loro figli in una “grande abitazione” di Via Gregorio VII.

La parrocchia di Sant’Anna aveva già ospitato l’anno scorso una famiglia della Siria, composta da genitori e due figli, in un appartamento nei pressi del Vaticano.

Un invito a 2000 senzatetto

Lo stesso 14 gennaio, Papa Francesco ha invitato 2000 senzatetto, che vivono abitualmente a Roma, nelle immeditate vicinanze di Piazza San Pietro, ad assistere ad uno spettacolo circense della capitale.

La notizia è stata comunicata con una nota dell’Elemosineria Apostolica, diretta dall’Arcivescovo Mons. Konrad Krajewski, incaricato di coordinare le Opere di Carità del Pontefice.

La rappresentazione ha avuto luogo nel pomeriggio del 14 gennaio nel Circo Rony Roller di Roma.

Lo spettacolo ha dato il via con una canzone dedicata al Papa, interpretata da uno spagnolo privo di mezzi, che vive a Roma con la figlia e utilizza sempre la barberia e le docce che alcuni mesi fa il Papa ha fatto mettere a disposizione dei poveri e bisognosi.

I partecipanti hanno potuto usufruire del circo e avuto inoltre a disposizione un servizio di ospedale mobile per permettere a chi lo desiderava di sottoporsi ad una visita medica.

I medici locali hanno spiegato che i senzatetto sono stati portati al Circo con degli autobus che il Vaticano mette normalmente a disposizione di vescovi e cardinali che lavorano nella Curia romana.

Nel corso del suo pontificato, Papa Francesco si è dedicato con speciale attenzione alle persone più bisognose della società, con gesti come quello di regalare ai senzatetto i parapioggia dimenticati dai turisti nei Musei Vaticani o di invitare gli stessi senzatetto ad una visita ai Musei o ad un concerto in Vaticano.

Il 18 dicembre 2014, in occasione del suo 78° compleanno, il Papa aveva regalato 400 sacchi a pelo ai senzatetto che vivono per le strade di Roma.

Fonti: Radio Vaticana, Religión Digital

Originale: Spagnolo. Traduzione: Maria D. Congiu, Roma, Italia

Tags: , , , , ,