Postato su 10. Dicembre 2017 In Campagna

All’ incrocio delle strade: le edicole

ARGENTINA, Ana Echevarría •

Le edicole: grandi e piccole. Immerse in zone montuose, in foreste e valli, in città e agli incroci delle strade, le edicole della Madre e Regina Tre volte Ammirabile che diffondono la Campagna della Madonna Pellegrina, si levano in piedi sfidando le intemperie, i venti, la neve, il caldo, il freddo, in varie parti del mondo. È enorme la diversità che dà loro la creatività popolare dei missionari delle diverse nazioni in cui sorgono.

Tuttavia c’è qualcosa che è le accomuna. Qualcosa che le unisce. Sono tutte frutto dell’amore immenso del cuore di una Madre che vuole essere vicina a tutti i suoi figli perché sa che hanno bisogno di Le

Una Madre che, poi, risveglia in uomini e donne generosi, il desiderio di dare rifugio nei loro cuori, di allearsi con Lei e di costruire un’edicola nella loro terra. Persone che vogliono che Lei si stabilisca nei loro luoghi, accetti le preghiere e i sacrifici offerti a Lei e effonda da lì le loro grazie e le loro benedizioni per il bene dei loro fratelli. E così, ridando vita al “Nulla senza di te, nulla senza di noi”, instancabili, sulle orme di Joao Pozzobon, si mettono al lavoro.

Le belle storie che stanno dietro la costruzione di ogni edicola parlano della resa incondizionata di tanti missionari della Campagna che non sono scoraggiati dagli innumerevoli inconvenienti e ostacoli che spesso devono affrontare.

Non è facile arrivare ad avere un terreno, ottenere i permessi delle autorità e arrivare a costruire lì una edicola. Ma niente li ferma! Migliaia di rosari e offerte al Capitale di Grazie stanno Mantenendo viva l’iniziativa e aprono la strada al giorno in cui la Madre Tre volte Ammirabile prende possesso di quel piccolo posto nel mondo e inizia a effondere da lì grazie e benedizioni. Da quel momento, le edicole si trasformano in estensioni originali del Santuario, luoghi di incontro dove si intrecciano legami dove e la Madre unisce i propri figli donando loro l’esperienza di appartenenza, creando un’atmosfera familiare.

I missionari della Campagna si incontrano in modo speciale il 18 di ogni mese per pregare il Rosario, consacrarsi alla Madonna, pregare mille Ave Maria, sigillare la loro Alleanza d’Amore e rinnovare il loro impegno per riavviare la loro missione con nuova forza.

 

 

Nelle case e nelle strade

Attraverso la Campagna, la Madre Pellegrina che viaggia nel mondo vuole entrare nelle famiglie, insegnare a pregare e vivere i misteri del Rosario in alleanza con Lei e stabilirsi in centinaia di migliaia di Santuari domestici. Ma questo non basta.

Ella vuole essere presente anche nella vita pubblica, condividere la vita della nostra gente, stare in strade e vie, in quei piccoli pezzi di cielo dove vuole essere vicina a tutti i suoi figli, avvicinarsi ai più bisognosi, condividere i loro dolori e le gioie, invitare tutti a essere i suoi alleati nella missione di trasformare il mondo.

Così lo aveva inteso Joao Pozzobon.

Nel 1979, si recò a Schoenstatt e, al suo ritorno in Brasile, sentì l’ispirazione di costruire edicole di Nostra Signora di Schoenstatt come quelle che aveva visto in Germania.

E questa nuova tendenza di vita emerge nella Campagna: in soli 5 anni mette 40 edicole “all’incrocio delle strade, punti strategici, quasi sempre in luoghi lontani, distanti dalle parrocchie, dove il sacerdote non arriva.

“Ogni edicola piantata”, dice Joao, “è come un’antenna che attrae dall’alto, in questa gigantesca Campagna, la forza e il dono del Divino Santo Spirito “.

Sono molto semplici: un’immagine della Madre e Regina, in bronzo, su uno stecco di legno che affonda nel terreno. Sono benedette prima nel Santuario e poi una seconda benedizione viene fatta con la gente nel luogo in cui sono collocate. Joao raccomanda fortemente di incontrarsi accanto all’edicola il 18 per pregare il Rosario come simbolo di unione con il Santuario. Così, la corrente di grazia fluisce dal Santuario per raggiungere i luoghi più remoti.

Padre Esteban Uriburu ha, anche, capito l’importanza e il ruolo provvidenziale di questi luoghi di irradiazione mariana nel nostro tempo. “In questa epoca, in cui l’erosione spirituale cancella ogni segno o vestigia dello divino dalla vita quotidiana, nascono le edicole, come piccole oasi intorno alle quali, i semplici sentono più concretamente la presenza della loro Madre”.

Da questa pagina vorremmo raccogliere le fotografie e le testimonianze della vita che scaturisce da tutte le edicole che sorgono al passaggio della Vergine in tanti luoghi del mondo dove arriva la Campagna.

Sulle orme di Joao, insieme a tutti i missionari e alle famiglie della Campagna, vogliamo metterci al servizio di questa meravigliosa corrente di vita che la Mater ha dato a Schoenstatt e che il Padre Fondatore apprezzava così tanto.

Nell’ottobre del 1946 non ha esitato, infatti, a lasciare la Giornata Annuale del Movimento per andare a benedire in Svizzera una piccola edicola della Mater e coronare la Madre Tre volte Ammirabile come Regina del mondo in quel luogo apparentemente insignificante:

Oggi siamo intorno ad  una piccola edicola “-disse quel giorno …”Alla fine,  dal  piccolo sorgerà qualcosa di grande. Schoenstatt era anche una volta piccolo. E dal piccolo è venuto qualcosa di grande e, ogni volta, vuole essere più grande, proiettando un ombra sempre più grande sul  mondo nei momenti in cui il mondo sembra crollare … Ringrazio dal cuore tutti coloro che hanno collaborato altruisticamente, fedelmente e semplicemente per onorare la Santissima Vergine. Ora vuole essere coronata Regina dell’Universo. Come Regina di Schoenstatt, vuole diventare regina del mondo; vuole viaggiare per le città, conquistandole. È in questa missione,  che vogliamo e dobbiamo aiutarla. ”

Sì! In questa missione vogliamo aiutare la nostra Madre e  Regina. Aiutarla a percorrere le strade dei  villaggi e a stabilirsi fra di noi, per rinnovare il mondo.  Prendere su di noi  gli affanni del Padre Fondatore. E unirci per promuovere, insieme con i missionari e le famiglie della Campagna, questa meravigliosa corrente di vita delle edicole, che la Santissima Vergine  vuole seminare nel mondo.

 

Ma … come farlo?

Possiamo chiederci: che cosa può succedere se da ogni edicola viene offerto al cielo un forte impulso missionario di preghiera e santificazione, offerte alla fonte delle grazie del Santuario, per aiutare la Santissima Vergine a stabilirsi in migliaia di nuove edicole in tutti gli angoli della terra?

Che cosa può succedere se, con la consegna dei suoi missionari, dal suo capitale di grazie, ogni edicola assumesse questa missione di diventare un seme fecondo per bruciare il mondo con il fuoco dell’Alleanza d’Amore che scaturisce da quei piccoli pezzi di cielo dove  la Madre Tre volte Ammirabile vuole manifestarsi come Regina dei popoli, come Regina del mondo?

La Vergine conosce la risposta. E ci invita a darci a Lei come strumenti con le stesse parole con cui il Padre Fondatore chiuse il suo discorso davanti alla piccola edicola di Weesen in Svizzera: “La nostra vita per la nostra Regina”.

 

Fotografie  che saranno semi di nuove edicole …

L’idea è di disporre le foto in modo da formare la replica digitale dell’immagine della Pellegrina, che Joao Pozzobon ha portato sulle sue spalle, viaggiando con Lei per 140.000 chilometri. Questa replica sarà esposta nella Sala Joao Pozzobon a Roma, Belmonte, e sarà visitata da pellegrini provenienti da tutto il mondo.

Sarà un’espressione e una testimonianza della presenza viva della Madre Tre volte Ammirabile che si è voluta stabilire in tanti angoli del mondo nei cinque continenti. Così ogni Paese sarà rappresentato dalle sue edicole a Roma, nel luogo dove i pellegrini e i missionari provenienti da tutto il mondo potranno conoscere la figura di Joao, la sua vita e il suo lavoro. Quanto sarebbe bello che tutti i missionari della Campagna provenienti da luoghi e paesi diversi possiamo lavorare insieme incoraggiando gli altri a inviare le fotografie delle loro edicole che da ora, per motivi pratici, raccogliamo su questa pagina di schoenstatt.org. Coraggio!

 

Para las fotos y las historias de la vida real

Subirlas con este formulario:

Nombre y apellido (requerido)

Mail (requerido, no se publicará)

país y ciudad de la ermita

Nombre y misión de la ermita, informaciones adicionales

Subir la foto (jpg, jpeg,png, tiff - max 3 MB)

O enviarlas vía mail a: [email protected]

Enviar una vez la foto de su ermita.
Y recibimos las miles de historias reales de la vida en torno de sus ermitas a: [email protected]

Ciudad de Panamá

Álbum de todas las ermitas enviadas hasta ahora

Ermitas

Originale: Spagnolo. Traduzione: Ana Maria Ghiggi, Santa Fe, Argentina, Pamela Fabiano, Roma, Italia

All’ incrocio delle strade: le edicole

aaa

Tags: , , , , , ,