Postato su 2020-02-01 In Campagna, Notizie dal Belpaese

L’importanza della presenza della Madonna Pellegrina nelle Famiglie

ITALIA, Sr. M. Julia de Almeida •

La Campagna della Madonna Pellegrina festeggia i suoi 70 anni, e per celebrare questo importante anniversario in Italia è stato indetto l’anno Pozzobon. Perché l’anno Pozzobon? Bisogna imparare dalla fonte per poter capire l’importanza della presenza della Madonna Pellegrina nelle Famiglie. —

 “Ho avuto la grazia di comprenderne l’origine!” Servo di Dio Joao Pozzobon

Pronti a ripartire con i piedi giusti in questo “Nuovo inizio nello Spirito Santo”, alcuni dirigenti della Famiglia di Schoenstatt italiana, ma in particolare i responsabili della Campagna della Madonna Pellegrina delle varie regioni italiane, si sono riuniti nel Santuario Internazionale Matri Ecclesiae di Belmonte per attingere dalla fonte ed essere formati alla Scuola di Maria e di Joao Pozzobon.

I trentadue partecipanti, provenienti da nord a sud d’Italia, hanno portato ciascuno la propria testimonianza, arricchendosi a vicenda e sicuramente portando, nel loro bagaglio di ritorno, nuovi stimoli, grazie ed entusiasmo.

Dove andiamo oggi con la Campagna?

La giornata dell’11 gennaio inizia con il pranzo nella Domus Pater Kentenich, cui fa seguito, nel pomeriggio, la preghiera d’inizio nel Santuario.

Il momento di formazione è affidato, inizialmente, alla relazione di Padre Beltrán Gomez, membro dei Padri di Schoenstatt, sull’importanza di scoprire la bellezza e l’efficacia della Campagna della Madonna Pellegrina sulle orme di Joao Pozzobon. Dalla vita di Pozzobon possiamo cogliere tre punti:

  • La consapevolezza della Campagna per salvare la famiglia;
  • L’incontro con Maria, con Gesù e con la Santissima Trinità;
  • L’imitazione di Maria.

Perciò ci domandiamo: dove andiamo oggi con la Campagna? Maria è l’antidoto di cui la famiglia oggi ha bisogno.

Concluso l’intervento di Padre Beltrán Gómez, Sr. Ivone Zenovello, responsabile della Campagna della Madonna Pellegrina di Schoenstatt in Italia, ha illustrato la Campagna in tutta l’Italia, sia dal punto di vista statistico sia da quello di crescita spirituale, offrendo uno spunto per una riflessione condivisa, con un momento di scambio di esperienze vissute tra i partecipanti.

Alcuni dei punti su cui abbiamo riflettuto:

  • Le esperienze positive fatte.
  • Gli aspetti che si vuole assicurare con la visita della Madonna Pellegrina nelle famiglie.
  • Le nuove sfide da affrontare, le difficoltà che si presentano.
  • Come si può migliorare lo sviluppo della Campagna, quali sono le nostre esigenze e speranze.

Cosa mi entusiasma oggi nel Movimento di Schoenstatt e nella Campagna?

Domenica, 12 gennaio, la nostra giornata è iniziata con la Santa Messa, dopo la quale abbiamo dato continuità ai nostri lavori.

Padre Facundo Barnabei, membro della Comunità dei Padri di Schoenstatt, ci ha illustrato le caratteristiche che, secondo il pensiero del nostro Padre e Fondatore, dovrebbero essere proprie di un leader.

Secondo l’insegnamento di Gesù, colui che regna è colui che serve, pertanto la guida schoenstattiana è chi guida:

  • attraverso l’esempio;
  • attraverso il contatto personale;
  • tramite altri capi;
  • tramite le correnti di vita.

Partendo dalla domanda: Cos’è Schoenstatt? ognuno ha potuto interrogarsi per capire fino a che punto è consapevole della missione di Schoenstatt.

Schoenstatt è opera e strumento nelle mani del Dio Uno e Trino e della Madonna. Pertanto, noi siamo chiamati a vivere la vita di Maria:

  • nella fede – la fede pratica nella divina Provvidenza, nel Dio che mi parla e io capisco ciò che mi dice, perché mi parla anche nel mio dialetto;
  • nella speranza di Maria – un entusiasmo che non molla, ma che si lascia spingere dall’amore di Cristo verso l’altro;
  • nella carità, l’amore di Maria – è un amore che trasforma, che lavora, non è solo tenerezza, ma è anche attivo.

Per concludere, attraverso un lavoro di gruppo, abbiamo cercato di rispondere ad alcune domande:

  • Come migliorare la comunicazione del Movimento di Schoenstatt in tutta l’Italia?
  • Cosa mi piacerebbe approfondire negli incontri di dirigenti e nell’incontro nazionale?
  • Cosa mi entusiasma oggi nel Movimento di Schoenstatt e nella Campagna?

Abbiamo raccolto tutte le idee emerse dai gruppi che saranno di stimolo per questo nuovo anno, sotto la guida dello Spirito Santo e l’intercessione del Servo di Dio Joao Pozzobon:

“Da quando ho capito (la missione), sono rimasto sempre unito alla fonte originaria, ho cercato di immaginare gli eroi della Prima generazione fondatrice e il Fondatore (…). Così sono rimasto. Ed è questo che mi ha dato tanta forza, coraggio e sicurezza, perché sono sempre stato unito alla fonte originaria. Per me è stato molto importante e lo è anche oggi. Ho ricevuto tutto qui nel Santuario, ma ho avuto la grazia di comprenderne l’origine.”

 

Tags: , , , , ,

1 Responses

  1. Sono molto felice di aver incontrato la Madonna pellegrina di Schoensatt, perché mi ha aperto gli occhi alla fede vera, la mia vita si è illuminata con la grazia che ogni giorno mi accompagna….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *