Postato su 2. Dicembre 2017 In Alleanza solidale

Lei è lì con i 44 membri dell’equipaggio del sottomarino – e loro nelle preghiere di mezzo mondo

ARGENTINA, Maria Fischer •

Per loro prega Papa Francesco. Per loro si supplica l’intercessione di Enrique Shaw, uomo d’affari argentino in cammino verso la beatificazione, dato che fu anche un marinaio. Il cardinale Mario Poli ha pregato per loro in una messa celebrata nella cattedrale di Buenos Aires. Pregano la comunità degli imprenditori schoenstattiani e il circolo dei missionari incaricati della corrente di edicole mariane per la sala Don João, a Belmonte; prega un gruppo di fedeli alla messa nel Santuario di Marienau, prega il “Dreamteam” del sito Schoenstatt.org, e una foto dell’interno del sottomarino è stata collocata nel Santuario Originale… Tutto è preghiera per i 44 membri dell’equipaggio del sottomarino argentino “San Juan”, scomparso il 15 novembre scorso; preghiera per i loro familiari e per tutti coloro che lottano contro il tempo, dato che le riserve di ossigeno vanno esaurendosi.

E mentre si prega tra angoscia e speranza, si diffonde una notizia, una foto viene condivisa sulle reti sociali: quella di un’immaginetta della Madre Tre volte Ammirabile di Schoenstatt all’interno del sottomarino.

 

In un filmato girato per un tour virtuale all’interno del San Juan, la tenente Eliana Krawczyk, l’unica donna dell’equipaggio e responsabile degli armamenti della nave, spiega le funzioni di ciascuno dei compartimenti e come opera ognuno dei responsabili.

Nell’ultima tappa del tour, all’interno del compartimento di comando, la tenente mostra il pannello di controllo del San Juan e la telecamera riesce ad immortalare l’immagine della Vergine di Schoenstatt in posizione centrale sul pannello. I messaggi di preghiera rivolti a Maria raffigurata in questa immagine solitamente includono anche richieste di “serenità e fiducia”, come si può leggere spesso anche sui santini che accompagnano tale immagine della MTA. Questa preghiera è diventata ora particolarmente urgente, in terra e in mare.

“Nelle immagini registrate da Elonce TV nel mese di maggio, il primo ufficiale di sottomarino donna nella storia della Marina Argentina, Eliana Krawczyk, mostrava la consolle dei comandi di bordo che si trova nel compartimento propulsione e lì si poteva vedere un’immagine della Mater” ha scritto il quotidiano “El Once”, della provincia di Entre Ríos, che appena poche settimane fa aveva dato una copertura straordinaria al “Pellegrinaggio delle Genti” dall’edicola mariana di Hasenkamp fino al Santuario di La Loma, a Paraná.

“È molto bello sapere che Lei può accompagnare l’equipaggio, che in questo momento si trova in profonda angoscia”, ha affermato al programma “A media mañana” P. José María Bustamante, parroco della chiesa di San José de Paraná e uno dei organizzatori del “Pellegrinaggio delle Genti”. “In questo momento di incertezza e angoscia, possiamo essere certi che la Madonna ci offre rifugio e speranza”, ha detto.

Non sappiamo per certo chi ha portato quella piccola immagine nel sottomarino. Uno dei membri dell’equipaggio, di Entre Rios, ha a casa sua un’immagine della MTA. La sorella di p. Guillermo Mario Cassone ha detto che il vicecapitano del San Juan, Eliana Krawszyk, è ex-allieva del Collegio di Schoenstatt di Oberá.

Non si sa. Non importa. È importante che Lei sia lì e che uomini e donne in tutta l’Argentina e in un’infinità di paesi si uniscano in preghiera…

 

 

 

Tags: , , , ,