Postato su 16. Novembre 2018 In Kentenich

Nel segno della sua vita, una Famiglia in cammino.

ITALIA, Pamela Fabiano •

Ieri sera (13.11.2018), alle ore 19.30, la Famiglia romana di Schoenstatt si è riunita presso la Chiesa di Santa Maria dell’Anima, la chiesa tedesca nei pressi di Piazza Navona, per la celebrazione di una Messa solenne in occasione del 50° anniversario della morte di P. Kentenich. —

A presiedere la Messa, Sua Eminenza il Card. Kevin Farrell, Prefetto del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita, ufficio del Vaticano che si occupa di seguire tutti i Movimenti e le associazioni ecclesiali del mondo. Insieme al Cardinale americano, Sua Eccellenza Mons. Ignazio Sanna, Arcivescovo di Oristano, e P. Alexandre Awi Mello, Segretario del Dicastero guidato da Farrell, hanno concelebrato accompagnati dal Rettore della chiesa tedesca p. Franz Xaver Brandmayr e da 19 sacerdoti provenienti da 12 Paesi.

L’evento, voluto e organizzato dal Postulatore della Causa di p. Josef Kentenich, p. Eduardo Aguirre, e dai Coordinatori della Presidenza Internazionale, P. Heinrich Walter e Sr. M. Cacilda Becker, ha visto la partecipazione di più di 150 invitati. Ambasciatori presso la Santa Sede, autorità della Santa Sede, rappresentanti di altri Movimenti e Associazioni ecclesiali, membri dei diversi Rami della Famiglia di Schoenstatt in Italia.

Vogliamo servire fedelmente la Chiesa

L’occasione dell’anniversario della morte di P. Kentenich e della chiusura dell’Anno Kentenichiano è stata anche una buona occasione per la postulazione della Causa di Beatificazione di iniziare attività per la promozione della figura del nostro Padre Fondatore nell’ambiente ecclesiale romano e italiano in generale.  La sua vita e le sue opere sono  da considerarsi un tesoro prezioso per la Chiesa odierna. “Sì, crediamo che, attraverso P. Kentenich, Dio ci abbia affidato il carisma di contribuire alla missione evangelizzatrice della Chiesa nel tempo presente. Padre Kentenich voleva solo due parole sulla sua lapide: “dilexit ecclesiam”, amò la Chiesa. Questa è la nostra eredità e il nostro impegno. Uniti in un’alleanza d’amore con Maria, vogliamo servire fedelmente la Chiesa e contribuire a rispondere alle sfide e alle profonde trasformazioni culturali del nostro tempo” – con queste parole, p. Aguirre ha salutato i presenti all’inizio della celebrazione.

Saluto iniziale_P Eduardo Aguirre (pdf)

Un vero compendio della vita di P. Kentenich

L’omelia del Cardinale Farrell è stata un vero compendio della vita di P. Kentenich. Un invito per tutti i presenti a conoscere il Padre Fondatore e a entusiasmarsi per le sue idee di applicazione pedagogica della fede cristiana. Il cardinale, nel ripercorrere gli episodi salienti della vita di P. Kentenich, ha sottolineato il suo apporto alla Chiesa del suo tempo; apporto valido oggi anche per noi.

Omelia Card Farrell -50mo della morte di P Kentenich (pdf)

Al termine della celebrazione, tutti i presenti si sono affidati a Maria, Madre e Regina Tre Volte Ammirabile impegnandosi “come Lei, seguendo quanto ci ha insegnato P. Kentenich, a  costruire la storia in un rapporto filiale, libero e totale con Cristo, vero ed unico Signore del tempo e della storia”.

Infine, tutti i presenti sono stati invitati ad un ricevimento molto familiare presso la grande sala della biblioteca dell’Istituto di Santa Maria dell’Anima.

Tags: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *