Postato su 2015-10-05 In Vivere l’Alleanza

Ramo di Uomini: Maria, Madre e Educatrice, Mandaci!

CILE, Gruppo Abba •

50 uomini riuniti nel Santuario di Campanario, hanno incoronato Maria come la loro “Madre ed Educatrice, con la missione che ci “mandi” con gioia a compiere i nostri compiti fedeli a nostro Dio Padre e secondo la Sua volontà.

Nella giornata dell’incoronazione sono stati rappresentati tutti i luoghi e tutte le città, dove c’è il Ramo degli Uomini in Cile: Quillota, Viña,, Los Pinos, Agua Santa, Santiago: Campanario, Bellavista, Providenza; Rancagua, Nuevo Belén, Los Angeles, che è stato rappresentato da Carlos e Luis Benitez.

Coronación 14

La Regina del nostro Ramo e Regina della Nostra Pentecoste

Coronación 11Nella nostra prima incoronazione dell’anno 1973, quando un piccolo gruppo di uomini laici faceva i suoi primi passi riunendosi per formare il Ramo, abbiamo incoronato Maria come “Regina del nostro Ramo e Regina di Pentecoste”, tradizione che è stata il nucleo conduttore del nostro procedere per 42 anni.

Come allora ci siamo rivolti alla nostra Madre per implorare ed incoronarla con le nostre debolezze e le nostre miserie personali, come figli che desiderano essere padri per altri, padri nelle nostre case, padri nel nostro lavoro, padri nell’eventualità di giorno in giorno, dando vera testimonianza delle grazie ricevute dal nostro Buon Dio Padre all’ombra del Santuario della Madre e Regina Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt.

Vogliamo recarci alla periferia del nostro proprio metro quadrato

Essendo Maria Regina, come tutti questi anni in questa occasione, vogliamo incoronarla anche nei nostri errori, poiché vogliamo recarci alla periferia del nostro proprio metro quadrato, coscienti di che siamo pochi e deboli, ma con la forza e la sicurezza che ci dà la nostra Alleanza d’Amore e la coscienza di essere Figli prediletti del Padre. Molte volte andiamo al Santuario con una Corona in ferro battuto, con un disegno in semicircolo e tre trafori che danno forma alle sue quattro punte. Juan Eduardo Fernández, il suo creatore, ha voluto simbolizzare nel Ferro battuto il vigore che deve avere l’uomo moderno, in modo che nel Santuario siamo forgiati a colpi di martello nella fucina della vita, lasciando la nostra Corona inconclusa, cioè senza completare il circolo, per perfezionarlo con le nostre Azioni con le nostre azioni secondo la volontà di Dio. I tre trafori della stessa rappresentano le tre punte della Croce dell’Unità, simbolizzando la nostra comunione con la Famiglia di Schoenstatt, formando un tono armonico secondo la Missione che nostro Padre ci ha raccomandato il 31 Maggio.

Con nobiltà, impegno e fedeltà, caratteristiche, proprie di un Gentiluomo, incoroniamo nostra Mater come….”Maria, Madre ed Educatrice…. Mandaci!

Coronación 8
Fonte: Revista Vinculo, Chile
Originale: Spagnolo. Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata – Argentina

 

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.