Postato su 12. Maggio 2015 In Riflessioni e opinioni, secondo seculo

Tre domande…intorno al Schoenstatt del secondo secolo dell’Alleanza d’Amore (10)

Oggi risponde, Anna Mercedes Gutiérrez di Nienwenhuis del Salvador, coordinatrice della Campagna della Madonna Pellegrina nel Salvador. Ho conosciuto la Campagna del Rosario nella città di Monterrey, Messico e ho avuto la benedizione di portare la Mater a visitare le case per 10 anni, ora per 15 anni e più. “Nostro Padre ed Ella mi hanno concesso senza nessun merito di conoscere la meravigliosa spiritualità che ci regala nostro Padre Kentenikch, che qui nel nostro paese ci ha detto un Monsignore: ‘Il Fondatore di Schoenstatt è stato il precursore del Vaticano II’.”

A metà anno andando in pellegrinaggio nel secondo secolo della Alleanza d’Amore… Come sogna questo Schoenstatt nel suo essere, nel suo vivere nella Chiesa e nel mondo, e nel suo lavoro?

Nonostante il lento e difficile che è stato portare a termine la missione di Schoenstatt nel mio paese, sogno con un Schoenstatt inserito in ogni parrocchia, affinché si conosca la ricchezza della nostra spiritualità.

Credo che dopo la celebrazione del centenario, grazie alla pubblicità che si è fatta nei differenti mezzi di comunicazione, e ai programmi radiofonici che ascoltiamo, abbiamo sentito un aumento nell’interesse, ed una maggiore dedicazione dei missionari.

Sogno con un Schoenstatt nel Salvador che arrivi a cambiare i cuori, che si lasci educare per Maria la Grande Educatrice, Maria non va sola,porta suo Figlio econ Lui la misericordia Divina.

Per arrivare a compiere questo sogno, che cosa dobbiamo dare?

Dobbiamo lasciare la nostra comodità, essere cosciente dell’impegno che abbiamo acquistato, responsabili e congruenti nell’agire.

Sarebbe di grande aiuto l’appoggio di un sacerdote schoenstattiano.

Dobbiamo lasciare la routine.

Per giungere a compiere questo sogno, quali passi concreti dobbiamo fare?

Chiedere ogni giorno a Gesù e Maria che ci dia la forza, che ci facciano la grazia che abbiamo suggellato nella nostra Alleanza d’Amore e fedeltà a nostro Padre Fondatore.

Andare incontro come ci ha detto Papa Francesco, alle nostre periferie che hanno bisogno di noi, ed essere strumenti di pace, il nostro paeseè immerso nella violenza. Preghiamo con insistenza.

Abbiamo cominciato gli incontri con i nostri fratelli di Esquipulas, Guatemala, stato di molta ricchezza e lo continueremo facendo per la vicinanza dei nostri territori.

Prego a nostra Madre Regina Vittoriosa e Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt che ci guidi, che ci infiammi nel fuoco del suo amore, perché possiamo essere suoi veri strumenti; e portare il messaggio di Gesù.

Foto: visita a Esquipulas, Guatemala

Traduzione spagnolo: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina.

Tags: , , , , ,