Postato su 26. Aprile 2015 In Riflessioni e opinioni, secondo seculo

Tre domande … su Schoenstatt nel Secondo Secolo dell’Alleanza d’Amore

Oggi risponde: Martin Pereira di Asuncion, Paraguay, missionario della Campagna della Madonna Pellegrina di Schoenstatt, Federazione-Famiglie •

Sono già sei mesi che ci siamo incamminati nel secondo secolo di Alleanza d’Amore … : Come sogna questo Schoenstatt nel suo essere, nella sua localizzazione in Chiesa e mondo e nel suo operare?

Vedo un Movimento più vicino alle persone, un movimento pellegrino che parte dal Santuario verso i luoghi più disagiati, vedo una nuova vita che inizia in noi stessi, da Schoenstattiani allegri e rafforzati dall’Alleanza d’Amore con Maria, Schoenstattiani missionari capaci di conquistare il mondo portando la parola di Gesù Cristo e trasmettendo l’immenso amore di Sua madre, la nostra Madre di Schoenstatt, la Vergine Santissima.

Cosa dobbiamo lasciarci alle spalle o evitare, affinché questo sogno diventi realtà?

Dobbiamo rafforzarci attraverso il Vangelo, formare noi stessi come strumenti di Maria. Papa Francesco sprona tutti noi cristiani ad essere missionari, e noi schoenstattiani, che venendo da un Movimento Apostolico che ci contraddistingue dobbiamo fare le cose ordinarie straordinariamente bene, abbiamo il compito di essere veri apostoli di Gesù Cristo, di abbandonare la nostra pigrizia, le nostre comodità e uscire a conquistare i cuori, a incendiare il mondo.

Quale passo concreto dobbiamo intraprendere, affinché questo sogno diventi realtà?

Per realizzare questo sogno dobbiamo solo iniziare a camminare, uscire dal nostro Santuario, decisi a formare la grande nazione di Dio, portando con noi l’immagine della MTA e sicuri che la nostra Madre di Schoenstatt ci dona la grazia dell’”Invio Apostolico”.

IMG_7392

Originale: Spagnolo. Traduzione: Maria Dolores Congiu, Roma, Italia

Tags: , , , , , , ,