Postato su 13. Marzo 2017 In Vivere l’Alleanza

il Santuario di tutti noi – con il video mensile, social networking e saluti personali

ROMA BELMONTE, P. Marcelo Cervi – Newsletter 03/2017 •

Roma-Belmonte, 08 marzo 2017

Cari amici di Belmonte!

Questa è la prima volta che vi scrivo. Sono contento di essere in contatto com persone di tutto il mondo che si sentono vincolate com il “Santuario di tutti noi” qui a Roma-Belmonte. Vi ringrazio l’opportunità di entrare nelle vostre case per farvi partecipi della vita e della missione di questo Santuario e Centro Internazionale.

 

Pensando di fare ancora più stretto i nostri vincoli, come segno dell’internazionalità che si può sperimentare nella Città del Papa e che segna la nostra Famiglia di Schoenstatt, vogliamo proponervi tre canali appena inaugurati che vogliono essere iniziative di comunione e di comunicazione in diverse lingue.

Una pagina FACEBOOK: SCHOENSTATT ROMA BELMONTE @schoenstattromabelmonte

WHATSAPP per ricevere notizie e fotografie in tempo reale: +39 349 443 4506

Un conto su TWITTER twitter.com/BelmonteRoma @BelmonteRoma

Tramite questi mezzi potete sapere di tutto quello che avviene qui nel nostro Santuario di Roma Belmonte e potete anche pregare com noi ogni giorno per la Chiesa, per il Santo Padre, per le vocazioni, per il nostro Movimento di Schoenstatt e per le necessità di tutti coloro che ci inviano richieste di preghiera.

Inoltre, potete anche pregare insieme a noi in tre date fisse mensuali: ogni giorno 08 (quando ricordiamo e preghiamo specialmente per la missione di Belmonte e per tutti quelli che si sentono vincolati a Belmonte), ogni giorno 15 (quando preghiamo per la canonizzazione del Padre Giuseppe Kentenich) e ogni giorno 18 (quando facciamo uma bella celebrazione per rinnovare l’Alleanza d’Amore con alcuni membri della Familia romana di Schoenstatt e com pellegrini che eventualmente stiano di passaggio per il nostro Santuario).

Siamo così, sempre di più, quel “Schoenstatt in uscita” in quella “Chiesa in uscita” proposta dal nostro caro Papa Francesco, in una “cultura di encontro” e “cultura di alleanza”.

A tutti voi i nostri auguri di uma buona quaresima! Que la nostra cara Madre e Regina, da questo Suo Santuario, benedica tutte le iniziative personali e comunitarie, parrochiali e del Movimento e tutte le azioni che ci portino a cercare la nostra conversione totale a Gesù in questo tempo santo!

Oggi, 08 marzo, “Festa della Donna”, rivolgiamo il nostro affetuoso saluto a tutte le donne del mondo, specialmente a tutte le donne schoenstatteane e maggiormente a Colei che è la “benedetta fra tutte le donne”, la Vergine Santissima, nostra cara Madre, Regina e Vincitrice Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt. Che Lei benedica a tutti noi!

Un’abbraccio e le preghiere da Roma-Belmonte!

Don  Marcelo Cervi
[email protected]

ROMA BELMONTE – MARZO2017 – IT from schoenstatt org on Vimeo.

 

Notizie di Belmonte: a Roma e nel mondo

P.  Marcelo Cervi è il nuovo rettore di Roma Belmonte

L’insediamento del nuovo Rettore del Santuario Internazionale di Schoenstatt a Roma è stato celebrato il 22 gennaio. Le prime parole di P. Marcello Cervi, sacerdote brasiliano, come rettore,  hanno mostrato in che modo il vento soffiasse e soffierà in questo luogo nella città del Papa: “Belmonte, vale a dire, la missione di Schoenstatt per la Chiesa, può essere portata avanti  solo insieme nell’Alleanza. Tutti insieme – sacerdoti diocesani, Padri di Schoenstatt, Sorelle di Maria, l’Istituto di Nostra Signora di Schoenstatt; pellegrini, famiglie, Federazioni, missionari della Madonna Pellegrina, giovani brasiliani, italiani, argentini, tedeschi, adulti, pensionati tutti “. Al termine di una Messa festiva, P. Marcello ha ricevuto le chiavi del Santuario, alla presenza della nuova direzione generale dell’Istituto dei Sacerdoti Diocesani di Schoenstatt e molti schoenstattiani di Roma e del mondo.

Addio a P. Daniel Lozano

All’inizio di febbraio, la piccola Famiglia di Schoenstatt riunita a Belmonte ha dato l’addio con molta gratitudine all’argentino  P. Daniel Lozano, per due anni direttore di Belmonte. Il 10 febbraio, P. Danile Lozano è tornato in Argentina. Grazie di tutto a P. Daniel.

Lo spirito di Belmonte è spirito che raggiunge

Il 2 febbraio, Presentazione di Gesù Bambino al Tempio, nota anche come “Candelora,” è una festa per Belmonte e la piccola famiglia di Belmonte si è riunita in memoria di un precedente 2 febbraio 1966. Quel giorno P. Kentenich ha visitato il sito di Belmonte e ha parlato della missione di questo luogo e di questo Santuario – che a quel tempo esisteva solo nel cuore delle persone – nel centro locale e personale della Chiesa universale, nella città del Papa.

Nell’omelia P. Marcelo ha ricordato l’antifona del salmo: “Il Signore viene al suo tempio santo”, dicendo che il tempio nel Vecchio Testamento era a Gerusalemme, oggi, nel tempo della Chiesa, siamo noi, come l’Apostolo S. Paolo insegna (1Cor. 3:16). Poi la festa di oggi è una richiesta a Dio che egli possa entrare nel suo tempio che siamo noi e che proprio come ha illuminato l’antico tempio di Gerusalemme, possa illuminare il tempio della nostra vita, in modo che possiamo ottenere di essere suo riflesso vera luce che illumina il mondo. Proprio come lo è stata Maria, che ha portato Gesù al tempio di Gerusalemme, oggi è Maria che lo porta alla nostra vita, soprattutto attraverso l’Alleanza d’Amore. Noi, che siamo qui, abbiamo sperimentato come l’Alleanza d’Amore ha illuminato le nostre vite e ha trafitto molti luoghi oscuri. Naturalmente molti di noi erano già persone di Cristo, gente di Chiesa … ma il patto ci ha fatto più di Cristo e della Chiesa. E dobbiamo annunciarlo al mondo! Quindi … questa è la missione di Belmonte: annunciare alla Chiesa e al mondo intero ciò che l’Alleanza d’Amore a Schoenstatt ha suscitato come luce nella nostra vita per la vita del mondo … in modo che molti possano trovare questo Amore per la loro propria vita.

Belmonte saluda a Costa Rica con emotivo video

Il movimento di Schoenstatt è nato in Costa Rica all’inizio degli anni ’90- dapprima con la Campagna della Madonna Pellegrina,  poi si sono aggiunte le componenti delle famiglie, delle madri, degli uomini e dei giovani. Attualmente ci sono quattro formazioni della Federazione delle famiglie di Schoenstatt,  i cui membri hanno la responsabilità del movimento di Schoenstatt e della realizzazione del più grande desiderio da quando Schoenstatt è in Costa Rica: il desiderio di un proprio Santuario. Adesso finalmente ci siamo.

Il 18 marzo verrà consacrato alla presenza di molti Schoenstattiani di tutta l’America centrale e di molti altri paesi.

Davanti al Santuario di Belmonte,  nel quale dal 2004 si trova l’anfora del Costa Rica,  -poiché essa viene utilizzata come cestino per la questua – il rettore Padre Marcelo Cervi invia alla famiglia di Schoenstatt del Costa Rica i suoi auguri con la promessa che saranno sempre presenti a Belmonte.

In onore di Karl Leisner

La richiesta di una collaboratrice del Circolo internazionale Karl Leisner riguardo ad un plastico in bronzo del primo Schoenstattiano beatificato, affinché venisse donato già molto tempo fa a Belmonte, ha portato a ricerche e alla scoperta non solo di questo plastico, ma anche di qualche altro tesoro. Alla fine ha portato all’allestimento di una cappella dedicata a Karl Leisner nella Casa dell’Alleanza. Dopo le tre sale nella Domus Pater Kentenich, che sono dedicate a tre eminenti figure di Schoenstattiani – Franz Reinisch, Gertraud von Bullion e Joao Pozzobon – questa cappella ospita ora un giovane sacerdote, che ha vissuto profondamente e con grande gioia l’Alleanza d’Amore, per condurre molte persone, soprattutto giovani, all’incontro con Cristo, e la sua grande passione.

Sala Pozzobon provvisoria

Nella Casa dell’Alleanza c’è inoltre un piano per Joao Pozzobon e per rendere manifesto il legame della Campagna della Madonna Pellegrina con Belmonte attraverso la corrente delle edicole . In tale sala-Pozzobon provvisoria, si trova l’immagine di Pozzobon in uscita missionaria da Belmonte e l’immagine della Madonna Pellegrina, che una delegazione dell’Argentina ha portato a Roma nel luglio 2016 come segno della “ presa in adozione” della sala nella Domus Padre Kentenich da parte della Campagna.
www.pozzobon.roma-belmonte.info

Il suo sogno di una nuova Chiesa

Vogliamo erigere nella Santa Città
un Santuario all’Amabile Madre di Dio,
alla Madre e Regina Tre Volte Ammirabile di Schoenstatt.
Vogliamo che Lei sia qui di casa,
La vogliamo portare fin qui,
perché anche Lei  si lasci da qui condurre fuori sul campo di battaglia del tempo.

P. Josef Kentenich, 16.11.1965

Suggerimento del mese

A partire da Marzo la santa messa si terrà alle ore 19,30 nei giorni festivi per Schoenstatt , quali le feste mariane per la chiesa.

La s.messa sarà inoltre celebrata alle 19,30 nel giorno di Belmonte, l’8, nel giorno di preghiera per la canonizzazione di Padre Kentenich, il 15, e nel giorno dell’Alleanza, il 18.

Non ci sono messe di domenica o nelle feste di precetto, per cui dobbiamo partecipare alla messa parrocchiale.
Inoltre sul sito www.roma-belmonte.info c’è un calendario del mese.

 www.roma-belmonte.info

Tags: , , , , , , ,