Postato su 2010-06-07 In Vivere l’Alleanza

Sì, Madre, portiamo con Te la missione di tuo Figlio

La Campaña del Rosario en Paraguay cumple 25 añosPARAGUAY, Katia Monreale. La Famiglia di Schoenstatt ha festeggiato con immensa gioia i 25 anni dell’arrivo della prima Immagine della Madonna Pellegrina in Paraguay. Era il 31 maggio 1985, e così si è iniziata la Campagna, con il desiderio di emulare la convinzione profonda di quell’uomo, che è stato il suo sposo, padre di 7 figli, e Servo di Dio: Joao Luis Pozzobon. Lui ha saputo assumere con fede e zelo apostolico la consegna del Padre Fondatore e si è dedicato anima e corpo a portare la Madre di Dio ovunque gli era possibile, per consolidare la convinzione di essere figli prediletti di Dio Padre, chiamati a vivere in Alleanza d’Amore, accentuando la missione dell’Apostolato mariano.


Saludando a la AuxiliarQuest’anno rappresenta per chi fa parte di questa grand’opera missionaria e d’evangelizzazione in Paraguay, un tempo di grazie che vuole celebrare con la gioia del missionario. Il missionario, che ha accolto il richiamo di portare agli altri, quanto ci sia di più bello: annunciare Cristo, il Figlio di Dio e di Maria, come la verità che non invecchia, che è sempre attuale, che risponde alle necessità più profonde del cuore dell’uomo. Ciascun missionario porta tra le sue braccia l’Immagine della Madonna Pellegrina. Il che è una risposta al grand’incentivo missionario della Chiesa: “la vita si vive e matura nella misura che la si dedica a dare vita agli altri. Questo è in definitiva la missione”, perciò affermano: “Sì, Madre portiamo con Te la missione di tuo Figlio”.

Il seme che il Signore ha sparso al vento…

El hijo de Don Joao con la AuxiliarIl 31 maggio si sono celebrati anche i 51 anni del Movimento di Schoenstatt in Paraguay, e senza dubbio tutti si sono emozionati cantando la canzone dei primi: “il seme che il Signore ha sparso al vento, ha germogliato e dato abbondanti frutti”. E come simbolo molto attuale di questo essere seme, proprio in questi giorni di festa, Dio ha accolto tra le sue braccia e nel suo cuore la vita di un pioniere della seconda Fondazione di Schoenstatt in Paraguay, che aveva lavorato instancabilmente in cerca di un terreno per il Santuario: Claudio Batella, del gruppo Sacra Famiglia dell’Opera Familiare.

Finalmente Maria, Ella stessa Dimora di Dio – Tupârenda, in guaraní – aveva scelto il luogo per stabilirsi, e da lì trasformare i cuori di tutti coloro che si rivolgono a Lei.

Entrada de la AuxiliarOggi la Famiglia paraguaiana ringrazia per questa scelta, per tutti i doni ricevuti in questi 51 anni di storia santa, e per tante vite offerte per la missione di essere Nazione di Dio-Cuore d’America.

Album di fotografie

 

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina