Postato su 6. Febbraio 2016 In secondo seculo

Tre domande … su Schoenstatt nel Secondo Secolo dell’Alleanza d’Amore (48)

Oggi risponde: Werner Maria Philipps, vedovo, padre di tre figli, di professione avvocato e notaio a Gelsenkirchen-Buer. Membro del 16° corso della Federazione-Famiglie di Schoenstatt in Germania. “Alla Federazione-Famiglie appartenevano già i miei genitori. Durante lo studio di Giurisprudenza a Münster – un 68ino – ero alla guida del Movimento studenti a Schoenstatt e facevo da guida a molti pellegrinaggi internazionali di studenti diretti a Schoenstatt. In questo tempo frenetico di capovolgimenti sociali ho avuto la grazia di avere Padre Joseph Kentenich come Padre Spirituale. In lui ho trovato l’orientamento della mia vita. A titolo onorario sono impegnato e responsabile nel Consiglio Parrocchiale della nostra comunità parrocchiale e Presidente del Consiglio di Sorveglianza di cliniche cattoliche. •

 

È già passato un anno da quando ci siamo incamminati, nel secondo secolo di Alleanza d’Amore … : Come sogni questo Schoenstatt nel suo essere, nella sua localizzazione in Chiesa e mondo e nel suo operare?

In Europa viviamo in un’atmosfera di perdita della fede, caratterizzata da chiese vuote e persino dalla chiusura delle chiese. La Chiesa ufficiale sta cercando con tutti i mezzi delle soluzioni. Noi Schoenstattiani preghiamo tutte le mattine: “Disponi di noi secondo la tua volontà. Fa’ che si gremiscano nuovamente attraverso Schoenstatt della santa Chiesa le vaste navate…” (Preghiere di Dachau, “Verso il Cielo” Strofa 008) Come avverrà? Qui è richiesto il nostro contributo attivo al rinnovamento della Chiesa, alla configurazione di un nuovo ordine di società cristiano.

Il nostro Padre – Josef Kentenich – ci mostra il cammino. Quest’anno celebriamo il 50° anniversario dell’Alleanza d’Amore con il Padre Celeste, che egli stesso ha concluso il 30.10.1966 nel Santuario di Colonia per tutta la Famiglia di Schoenstatt. Egli ha annunciato il messaggio di salvezza per un tempo in fuga da Dio, e precisamente da Dio che è Padre, che ama ed è misericordioso.

L’Alleanza d’Amore con la Madonna è per lui la via più rapida e sicura per l’Alleanza con il Padre Celeste. Il senso dell’Alleanza d’Amore con la Madonna è: che essa sia

espressione

garanzia e

mezzo

per concludere l’Alleanza d’Amore con il Padre Celeste in modo indelebile e inscindibile.

Il fatto che Papa Francesco abbia indetto un Anno Santo della Misericordia in coincidenza con il nostro 50° di Alleanza d’Amore con il Padre Celeste, possiamo sentirlo solo come Dono della Divina Provvidenza. A questo proposito, ecco la sua motivazione:

“La Chiesa sente in maniera forte l’urgenza di annunciare la misericordia di Dio.”

Il mio sogno è che Schoenstatt ne dia un contributo attivo attraverso il suo essere, la sua localizzazione nella Chiesa e nel mondo e nel suo agire. Abbiamo una missione e dobbiamo compierla.

Cosa dobbiamo lasciarci alle spalle o evitare, affinché questo sogno diventi realtà?

Non dobbiamo nasconderci, ma vivere coraggiosamente la nostra fede e la nostra spiritualità. Non essere paurosi, ma aver fiducia in Dio.

Quale passo concreto dobbiamo intraprendere, affinché questo sogno diventi realtà?

Ciascuno di noi è richiesto ogni giorno

  • a vivere autenticamente la quotidianità nella fiducia in Dio
  • a vivere in Alleanza con lui, nella nostra quotidianità, un vivo rapporto verso il Padre celeste e misericordioso che ci ama.
  • attraverso il nostro essere – con tutto lo stress e l’insicurezza della nostra vita quotidiana – irradiare la nostra sicurezza nell’amore misericordioso del Padre Celeste.

Auspico che da Schoenstatt si ottengano numerosi contributi in occasione del 50° di Alleanza d’Amore del Padre e dell’Anno Santo della Misericordia, affinché nel secondo secolo della nostra originale Alleanza d’Amore si trovino nuovi modi per annunciare il messaggio dell’Amore misericordioso di Dio, nostro Padre Celeste.

Un contributo di questo genere avrà luogo nell’estate 2016 – dal 31.07. al 06.08 – è un pellegrinaggio a piedi di diversi giorni, dal Tema: “Fiducia in Dio”. Un’iniziativa della Federazione-Famiglie di Schoenstatt. Un pellegrinaggio per persone

  • con un grande anelito:
  • l’anelito di sperimentare in modo del tutto personale l’Amore di Dio,
  • da parte di persone che cercano l’incontro
  • vicendevole
  • e con le persone sul posto.

Un pellegrinaggio per famiglie con bambini, per adolescenti/giovani, per persone singole e gruppi – dal Santuario di Colonia alla Porta della Misericordia nell’Anno Santo, al Santuario Originale. Un pellegrinaggio per parteciparvi …

Originale: Tedesco. Traduzione: Maria D. Congiu, Roma, Italia

Tags: , , , , , , , ,