Postato su 30. Settembre 2015 In secondo seculo

Tre domande … su Schoenstatt nel Secondo Secolo dell’Alleanza d’Amore (20)

Oggi risponde Nicolás Adrián Prono Brítez, 21 anni, di Asuncion, Paraguay, membro della JMU (Gioventù Maschile Universitaria) di Schoenstatt in Paraguay e membro della “Misión Roma” (della stessa JMU di Asuncion) a Roma, Italia •

 

Sono già sei mesi che ci siamo incamminati nel secondo secolo di Alleanza d’Amore … : Come sogna questo Schoenstatt nel suo essere, nella sua localizzazione in Chiesa e mondo e nel suo operare?

Sogno uno Schoenstatt che cresca esteriormente di numero e interiormente di qualità. Uno Schoenstatt che difenda sempre sia la bandiera dell’Uomo Nuovo, così urgente in questi tempi, che l’Immagine di Maria come intermediatrice presso il Figlio Gesù e come protettrice ed educatrice.

Cosa dobbiamo lasciarci alle spalle o evitare, affinché questo sogno diventi realtà?

Dobbiamo sottrarci alla paura di provare nuovi modelli di evangelizzazione e non lasciarci influenzare dall’esterno nel momento della decisione, accompagnando il tutto con molta preghiera e riflessione.

Quale passo concreto dobbiamo intraprendere, affinché questo sogno diventi realtà?

Dobbiamo uscire da noi stessi, spendere tempo, fatica e risorse, nella forte convinzione che nelle nostre mani è riposta la responsabilità di fondare nuovamente Schoenstatt in ogni generazione a venire.

Originale: Spagnolo. Traduzione: Maria D. Congiu, Roma, Italia

 

Tags: , , , , , , , , ,