Postato su 25. Novembre 2019 In Notizie dal Belpaese

Dodici ore di viaggio per un’esperienza così indimenticabile

ITALIA, Alessandra Zeverino •

Come primo gruppo della Gioventù Femminile della Puglia, anche quest’anno abbiamo deciso di sperimentare una nuova missione. Maria Lucrezia Rallo, responsabile de uno dei gruppi presenti in Sicilia, ci ha invitate a partecipare all’incontro regionale. Così, il 25 ottobre 2019 ci siamo dirette verso Palermo e dopo dodici ore di viaggio siamo arrivate! —

Durante la mattinata del 26 abbiamo visitato la magnifica città di Palermo, grazie ad una guida speciale – Maria Lucrezia. In occasione dell’incontro regionale, nel pomeriggio dello stesso giorno, abbiamo conosciuto le ragazze dei due gruppi della Gioventù femminile siciliana.

Con loro abbiamo discusso di quanto oggi giorno sia difficile integrarsi al meglio nella società. Sentendo le opinioni di ognuna, siamo arrivate ad una conclusione: il migliore modo per combattere questa problematica è essere noi stesse.

È vero, in questo modo si corre il rischio di non essere accettate da tutti, però si arriva alla consapevolezza che le persone che ti amano veramente ti accettano così come sei.

Il giorno seguente è stato dedicato all’incontro regionale. Siamo rimaste sbalordite dal numero dei partecipanti all’incontro. L’incontro è stato un’emozione unica: si respirava un’atmosfera di grande fraternità e soprattutto di fede. Inoltre, abbiamo avuto la possibilità di testimoniare, raccontando del nostro ideale di gruppo e delle nostre prime esperienze con la Gioventù femminile. Maria Lucrezia ci ha fatto conoscere le Apostoline di Maria. Sono delle bambine stupende e nel giro di poche ore sono entrate nei nostri cuori.

Piene di entusiasmo e di gioia siamo tornate a casa e pronte per riprendere il nostro percorso attraverso gli insegnamenti della Mater. Ne è valsa la pena fare dodici ore di viaggio per un’esperienza così indimenticabile!

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *