Postato su 8. Settembre 2019 In Notizie dal Belpaese

Sezione Notizie dal Belpaese

ITALIA, Pamela Fabiano •

“Perché non facciamo una sezione dedicata alle notizie provenienti dall’Italia, e non solo da Roma? Sarebbe interessante documentare la crescita del Movimento nel nostro paese e la sua interazione con la cultura e la società italiana. Un esperimento comunicativo al servizio della missione!”. —

Nasce così, in uno scambio di email e whatsapp tra Maria Fischer e Pamela Fabiano, l’idea. Gian Francesco Romano e Federico Bauml subentrano in un momento successivo, quando si tratta di mettere in piedi una mini-redazione e di scegliere il nome della sezione. Dopo una serie di proposte, il nome prescelto è “Notizie dal Belpaese”. Si parte!

Prima di cominciare a nutrire questa sezione del sito, però, ci sembra doverosa una breve presentazione di quello che pensiamo essere lo scopo e il metodo che seguiremo nell’aggiornamento e nella pubblicazione degli articoli.

Per prima cosa, una breve digressione per raccontare l’espressione Bel Paese  (o Belpaese). Essa nasce dai versi dei due più importanti poeti italiani. Dante Alighieri (XIII-XIV secolo), nell’Inferno, parla di “bel paese là dove ‘l sì sona”, con riferimento alla lingua italiana (la cosiddetta “lingua del sì”, contrapposta alla “langue d’oc” e alla “langue d’oïl”), mentre Francesco Petrarca (XIV secolo) cita l’unità territoriale nel suo Canzoniere: “il bel paese / Ch’Appennin parte e ‘l mar circonda e l’Alpe”. Due testi che si richiamano a un’unità italiana con oltre 500 anni d’anticipo rispetto al processo politico del Risorgimento (1861).

Nel 1876 l’abate Antonio Stoppani scrive Il Bel Paese. Conversazioni sulle bellezze naturali, la geologia e la geografia fisica d’Italia, un libro che diventa presto un best seller e che aiuta gli italiani del nuovo stato unitario a conoscere meglio il proprio paese.

Oggi, Belpaese è l’espressione con cui comunemente è conosciuta l’Italia all’estero. Ebbene, ci sembra “provvidenziale” che l’espressione Belpaese richiami alla mente due espressioni care e familiari a noi schoenstattiani: Bel – monte e Schoen -Statt (letteralmente: bel luogo). La bellezza di un luogo, di un monte, di uno stato ci parlano della loro cultura, della loro società e vita, delle persone e delle idee che le muovono.

Attraverso, dunque, questa nuova sezione, gli schoenstattiani in Italia provano a “dire la loro” sugli eventi, sulle attività e sulle notizie che riguardano il Movimento in Italia, ma anche a dare voce a testimonianze di schoenstattiani che vivono nella società, al loro lavoro, impegno culturale, per informare i lettori su quanto, come cristiani e schoenstattiani, tentiamo di permeare gli ambienti culturali e sociali del nostro amato paese.

Uno sguardo sulle cose, con la sfida di argomentare ogni accadimento, perché siamo convinti che senza argomentazione, ogni giudizio resta solo opinione e ogni osservazione resta solo reazione. Un tentativo che speriamo sia utile affinché – come dice Mons. Gerber nella sua miliare omelia in occasione del centenario di Hoerde – gli uomini e le donne di oggi, cresciuti in un mondo pluralistico e fortemente relativista, tornino a comprendere l’attualità della Buona Novella e il modo in cui la Chiesa risponde alle domande più profonde della loro anima.

 

Sezione “Notizie del Belpaese”

RSS Feed de “Notizie del Belpaese”

Newsletter

Tags: , ,

Articolo correlato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *