Postato su 2010-01-25 In Vivere l’Alleanza

Casa strapiena il primo 18 dell’anno

Santuario di Jaraguá nella notte della bruciata del Capitale di Grazie  Fotos: Gabriel Nascimento

BRASILE, Cássio Leal. La Famiglia di Schoenstatt di Jaraguá celebra il rinnovamento dell’Alleanza d’Amore in questo primo 18 dell’anno. Suor M. Isabel che è nata e ha trascorso la sua infanzia a Jaraguá, ha lasciato un prezioso messaggio per tutta la Famiglia di Schoenstatt e un gruppo della Gioventù Maschile ha anche celebrato 2 anni di Alleanza con la MTA.

 

 

C’è un proverbio molto usato in Brasile che dice: “Anno nuovo, vita nuova”. L’inizio dell’anno è sempre un momento di nuove speranze e pianificare progetti. Molte famiglie approfittano dell’estate per prendere le vacanze e viaggiare. E poiché è anche il periodo delle vacanze scolastiche, la gente che non viaggia dispone di più tempo libero. Forse tutto questo ha contribuito, affinché la tenda del Santuario di Jaraguá fosse tanto piena il primo 18 del 2010. Molte famiglie e giovani hanno assistito alla Messa del rinnovamento dell’Alleanza d’Amore, che è cominciata circa alle ore 20, ed è stata celebrata da P. Antonio Lobo, portoghese, dell’Istituto dei Padri di Schoenstatt, che ha lavorato in Brasile durante molti anni (dal 1967, ancora prima della fondazione del Santuario di Jaraguá).Pellegrinaggio d'intrata con le immagine

Nella processione d’ingresso alla Messa, un Gruppo della Gioventù Maschile che volevano rinnovare l’Alleanza d’Amore ed alcune coordinatrici della Campagna hanno percorso il corridoio centrale della tenda verso l’altare, per lasciare le loro Immagini e la cesta con il Capitale gi Grazie che si sarebbe bruciato alla fine della celebrazione. Una coppia dell’Istituto delle Famiglie, Adriana e Ronaldo Cominato (che suona la chitarra), insieme con le loro due figlie hanno cantato le canzoni durante la Messa ed era una scena preziosa vedere tutta la famiglia riunita vicino all’altare aiutando la celebrazione.

Il Ministro della Parola, Umberto Palazzo, che stava aiutando il sacerdote sull’altare, ha letto il Vangelo. Al momento dell’omelia P. Lobo ha chiesto a Suor M. Isabel dell’Istituto delle Sorelle di Maria, che è nata e cresciuta all’ombra del Santuario di Jaraguá, di parlare ai presenti e lei ha commosso la gente con le sue parole sull’Alleanza d’Amore.

Perché dobbiamo recarci al Santuario il 18?

Sorella. M. Isabel Parla sull' allenza d'amore

Suor Isabel ha domandato a tutti i presenti, perché dobbiamo recarci al Santuario il 18 di ogni mese per rinnovare l’Alleanza d’Amore. Lei ha affermato che era per un motivo molto ovvio: l’Alleanza d’Amore è un contratto tra due parti. Ossia, quando la Madre di Dio nel Santuario si è installata con suo Figlio, ha accettato l’invito mediante il Capitale di Grazie di tutti coloro che le sono venuti incontro. Perciò la presenza della Mater nel Santuario è un dono di Dio, perché Egli ci ha dato questa benedizione di chiedere una grazia, ma anche di essere collaboratori diretti di sua Madre nell’Opera di Schoenstatt.

Celebrando 2 anni d’Alleanza

Momento in cui un gruppo fà la rinovazione della sua allenzaUn gruppo della Gioventù Maschile che ha compiuto 2 anni d’Alleanza il 20 gennaio, ha approfittato la Messa per rinnovare il suo impegno con la MTA. Si tratta di un antico gruppo della JUMAS che ha cominciato come pionieri e d’allora ha scelto il nome di “Cavalieri Difensori di Maria”. Alla fine della Messa, prima della benedizione finale, loro hanno rinnovato l’Alleanza e dopo aver bruciato il Capitale di Grazie nella Pira di Giuseppe Engling, hanno pregato nel Santuario.

Sempre dobbiamo ricordare le parole di Suor M. Isabel ed ogni 18 rinnovare l’Alleanza, chiedere e dedicare tutto alla MTA, perché Ella ha bisogno di ciascuno di noi: “Nulla senza di Te, Nulla senza di noi”.

Per entrare all’album di fotografie fai clic qui.

Il gruppo "Cavalieri Difensori di Maria"

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina