trata

Postato su 2021-02-06 In Fratelli Tutti, La Chiesa - il Papa

Dall’Oceania alle Americhe si prega online per un’“Economia senza tratta di persone”

VII Giornata mondiale di preghiera contro la tratta •

Dall’Oceania alle Americhe si prega online per un’“Economia senza tratta di persone”“Economia senza tratta di persone”. Quello lanciato in occasione della VII Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la tratta, che si celebrerà lunedì 8 febbraio,èun invito a moltiplicare e promuovere nuove esperienze economiche che contrastino ogni forma di sfruttamento. Unadata importante,in cui ricorre la memoria liturgica di Santa Bakhita, la schiava divenuta Santa e simbolo universale dell’impegno della Chiesa contro la schiavitù. —

Il Comitato internazionale della Giornata mondiale, coordinato da Talitha Kum, la rete della vita consacrata contro la trattadi personedell’Unione Internazionale delle Superiore Generali (UISG), in partenariato con la Sezione Migranti e Rifugiati del Dicastero per il Servizio allo Sviluppo Umano Integrale, Caritas Internationalis, l’UnioneMondiale delle Organizzazioni Femminili Cattoliche, il Movimento dei Focolari e tante altre organizzazioni impegnate a livello locale, ha organizzato per l’occasione una maratona di preghiera che quest’anno, causa pandemia, sarà onlinema per la prima volta darà la possibilità di riunire insieme tutte le realtà che nel mondo sono impegnatecontro la tratta di persone.

“Economia senza tratta di persone”: maratona mondiale onlinedi preghiera

Durante la diretta verrà trasmesso un messaggio di Papa Francesco

Dall’Oceania alle Americhe, scandendo i diversi fusi orari, si avrà un momento di preghiera online “condiviso”. La maratona di preghiera, che verrà trasmessa dalle 10 alle 17(in diretta streaming sul canale YouTube della Giornata mondiale con traduzioni in cinquelingue, attraverserà le diverse aree del pianeta per accendere i riflettori e sensibilizzare l’opinione pubblica su una delle principalicause della tratta di persone, il modello economico dominante, i cui limiti e contraddizioni sono acuiti dalla pandemia di Covid-19.

«Con “The Economy of Francesco”-afferma sr. Gabriella Bottani, coordinatrice di Talitha Kum-, il Santo Padre ha chiesto alla Chiesa di fermarsi sulla riflessione del modello economico dominante e di trovare percorsi alternativi. Ci siamo trovati perfettamente in sintonia, in quanto la tratta di persone è parte integrante di un’economia di esclusione, dove le regole del mercato stanno distruggendo i valori portanti della convivenza umana, basati sul rispetto della dignità ma anche sulla tutela dell’ambiente. Il modello economico dominante è una delle principali cause strutturali della tratta di persone nel nostro mondo globalizzato. Attraverso questa Giornata, tracciamo insieme un cammino di riflessione per un’economia che promuova la vita eun lavoro dignitoso per tutti».

Tra i momenti più attesi, alle 13.40, il messaggio video di Papa Francesco, che nel 2015 ha istituito la Giornata mondiale e più volte ha denunciato la tendenza alla mercificazione dell’altro, definendo la tratta di persone comeuna ferita «nel corpo dell’umanità contemporanea».

Anche sui social networksarà possibile sostenere la Giornata mondiale attraverso l’hashtag ufficiale #PrayAgainstTrafficking

VIIGiornata mondiale di preghiera contro la tratta

 

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.