Postato su 4. Giugno 2019 In Dilexit ecclesiam, La Chiesa - il Papa

Mons. Ignazio Sanna Presidente della Pontifica Accademia di Teologia

VATICANO, Pamela Fabiano •

Il Santo Padre Francesco ha nominato Presidente della Pontificia Accademia di Teologia S.E. Mons. Ignazio Sanna, Arcivescovo emerito di Oristano e Accademico ad Honorem della medesima Pontificia Accademia. La notizia è stata data ieri, 04.06.2019,  sul Bollettino della Sala Stampa Vaticana.—

Mons. Sanna, nominato arcivescovo da papa Benedetto XVI, è Membro dell’ Istituto dei sacerdoti diocesani di Schoenstatt ed è Arcivescovo emerito della diocesi italiana di Oristano, Sardegna. È stato a lungo decano della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense, della quale è stato anche pro-rettore, e ricopre la carica di Vicepresidente del Progetto culturale della Chiesa Italiana, nonché quella di presidente del Comitato per gli studi superiori di teologia e di scienze religiose della CEI (Conferenza Episcopale Italiana). Sempre per la CEI, Mons. Sanna è membro della Commissione episcopale per la dottrina della fede, l’annuncio e la catechesi. Con gioia, il Movimento Italiano di Schoenstatt accoglie questo importante riconoscimento del Santo Padre a Mons. Sanna con l’augurio che la sua guida alla Accademia pontificia sia caratterizzata da uno spirito mariano che è proprio di Schoenstatt.

La Pontificia Accademia di Teologia – collegata al Pontificio Consiglio per la Cultura –  è uno dei più antichi e prestigiosi uffici della Curia romana, istituito nel 1718 da papa Clemente XI. L’Accademia ha il compito di promuovere il dialogo fra la fede e la ragione e approfondire la dottrina cristiana e di “presentare l’intelligenza della Rivelazione ed il contenuto della fede” (Fides et Ratio, 93). Uno dei principali compiti degli Accademici, guidati da Mons. Ignazio Sanna, consiste nella comprensione della verità rivelata e nella sua presentazione agli uomini di oggi, affinché recepiscano il messaggio di Cristo e lo incarnino nella propria vita e nelle loro culture, come sorgente inesauribile di rinnovamento, sia nel campo della fede, sia nel campo della morale. Per questo, l’Accademia ha lo scopo di curare lo studio di un’antropologia filosofica e di una metafisica del bene, in un proficuo dialogo fra la teologia e le differenti correnti filosofiche “in vista della comunicazione della fede e di una sua più profonda comprensione (Ibid., n. 98-99).

Mons. Sanna è uno dei 7 vescovi che, attualmente, appartengono all’Istituto dei sacerdoti diocesani di Schoenstatt (3 tedeschi, uno italiano e 3 della Repubblica Dominicana)

Tags: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *