Postato su 2015-09-25 In Kentenich

Londrina inaugura la “Piazza P. Giuseppe Kentenich”

BRASILE, Karen Bueno in maeperegrina.org.br •

Una piazza con il nome di un Padre o meglio di un Padre e Fondatore. La città di Londrina/PR ha appena inaugurato una Piazza in onore di P. Giuseppe Kentenich. Ora l’incrocio tra le vie Ulrico Zuinglio e Martin Lutero – nel quartiere Gleba Fazenda Palhano – prende il nome del Fondatore di Schoenstatt.

La Legge Municipale n. 12.261 è stata presentata dal consigliere comunale Rony dos Santos Alves, perché secondo lui “la prima semplice ragione è il fatto che la piazza si trovi accanto al centro di formazione Mater Ter Admirabilis e poi per tutto il lavoro che l’Opera di P. Giuseppe Kentenich ha svolto a Londrina”.

Nel 2014, il municipio aveva donato alla Santa Casa un podere, la metà di un isolato, dove è stato costruito il nuovo centro di Formazione Professionale Mater ter Admirabilis. Ai termini della donazione, uno degli angoli è stato destinato alla costruzione della piazza ed è proprio la parte del terreno che ora porta il nome del Padre e Fondatore.

La Famiglia di Schoenstatt accoglie con gioia questo dono. Dare il nome del nostro Padre alla piazza, rappresenta il riconoscimento del municipio verso Schoenstatt, che era presente sin dall’inizio della formazione della città. È un grande piacere e indubbiamente un onore. La città, per mezzo dei suoi dirigenti, riconosce la missione di P. Giuseppe Kentenich e tutto ciò che il municipio ha ricevuto per messo suo, per l’azione del Movimento di Schoenstatt”, dice Suor Elvira Maria Perides Lawand, coordinatrice della Santa Casa e Direttrice del Centro di Formazione MTA.

Per una cultura d’Alleanza

“Questo omaggio è fondamentale per mantenere acceso l’ardore del lavoro di Schoenstatt e allo stesso tempo la memoria di Padre Josef Kentenich. Quando la gente ascolta la storia di P. Kentenich, ci emozioniamo – e lo dico come Metodista, io non sono cattolico -. Penso che tutti noi cristiani, di tutte le denominazioni, dobbiamo leggere di più su P. Giuseppe Kentenich e imitare molte cose che ha fatto, molte cose”, afferma il consigliere .

È più che solo un semplice terreno, dice Suor Elvira Maria: “la piazza potrà essere un’opportunità di evangelizzazione”. E soggiunge: “Potremo configurarla in modo che rispecchi la vita e la missione del nostro Fondatore. Potrà anche essere una via che conduce al Santuario della MTA, perché essendo vicina al Centro Mater Ter Admirabilis, credo che presto faranno un collegamento. È un contributo visibile, proporzionato alla Cultura dell’Alleanza, a beneficio della popolazione di Londrina”.

Lo Spirito di offerta volontaria e di abnegazione di P. Kentenich

A Londrina, il Movimento Apostolico di Schoenstatt era presente sin dagli albori della città. Fu uno dei primi municipi del Brasile ad accogliere le Sorelle di Maria, che presto vi hanno fondato la “Scuola Madre di Dio” e collaborato molto – e ancora collaborano – nell’amministrazione della Santa Casa. Lo stesso P. Giuseppe Kentenich, durante i suoi viaggi in Brasile, è stato diverse volte a Londrina e ha collocato la MTA nella Cattedrale.

Secondo Suor Elvira Maria Lawand “Il nostro Padre merita di essere onorato per tutto ciò che le sue visite a Londrina e al Brasile hanno significato; soprattutto è un riconoscimento come Fondatore di un’Opera Internazionale, presente nella città sin dalla sua fondazione, visto che le Sorelle di Maria vi hanno lavorato sin all’inizio nel campo di educazione, salute e catechesi”.

Per Rony Alves, si tratta di un riconoscimento giusto: “Londrina ha un debito morale verso le Sorelle di Maria, per il lavoro che fanno e questo lavoro passa in un certo senso per la mentalità, per lo spirito di offerta volontaria e di abnegazione di P. Kentenich. Quindi, è un modo per riconoscere e onorare la memoria di quelli che, indipendentemente dal fattore religioso, hanno collaborato e contribuito al benessere della città e della sua popolazione”.

Il prossimo passo sarà ora quello di concentrarsi sul progetto estetico della Piazza, di darle “un volto” per realizzare i festeggiamenti d’inaugurazione.

Lei nº 12.261

Pubblicazione sul giornale ufficiale del municipio
Fonte: www.maeperegrina.org.br

Originale: Portoghese. Traduzione: Maria D. Congiu, Roma, Italia

Tags: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.