Postato su 2016-03-01 In Campagna

Bella María! Non smettere mai di sorprendermi!

MESSICO, Mayra Delgado de Yamallel •

Mi hanno telefonato ieri sera per chiedermi la Madonna Peregrina dei neonati per una coppia che non ha potuto avere dei bambini, ma che ora lei è al quinto mese di gravidanza e in attesa di tre figli. Erano in ospedale con rischio di partorire.

“Perché non vuoi che ti incollo, Mater?”

La Madonna l’aveva un’altra coppia.La mattina presto vado a prenderla per portarla in ospedale dalla mamma dei tre bambini. Quando me la stavano consegnando, davanti a i miei occhi, all’immagine si rompe la base. Oh no!

Tranquillamente cerco di risolvere la situazione. Vado al negozio di telefonica della mia cognata e li chiedo silicone caldo… niente! Non incolla. Mi portano silicone freddo, come quello che utilizzano per incollare le scarpe… ne anche! Vado allora in un altro negozio a comprare una colla più forte. Faccio altri tre tentativi e… non incollava!

La responsabile della Campagna della Madonna Peregrina mi dice che probabilmente sarebbe meglio metterli in chiodo, ma non mi veniva in mente chi poteva farlo in quel preciso momento.

Comincio ad avere fretta, una urgenza, non so perché… dovevo trovare qualcuno che facessi quel lavoro da subito!

Vado in una ferramenta, e come scherzo di cattivo gusto, non c’era nessuno disponibile con cui poter parlare. Vado in un’altra ferramenta e il commesso mi dice che lui non faceva quel lavoro ma che poteva raccomandarmi una colla BUONISSIMA che lui aveva utilizzato per il suo soggiorno senza bisogno d’utilizzare nessun chiodo.

Metto questa meravigliosa colla, faccio pressione per 5 minuti (controllati con il cronometro del mio cellulare) su l’immagine, e niente!. Tolgo i residui di colla e provo ancora una volta… NIENTE!

Incredibile! NON INCOLLAVA! Parlo seriamente con Lei e li domando faccia a faccia: “ perché non vuoi che ti incolli Mater?”

La Madonna l’aveva un’altra coppia

La mattina presto vado a prenderla per portarla in ospedale dalla mamma dei tre bambini. Quando me la stavano consegnando, davanti a i miei occhi, all’immagine si rompe la base. Oh no!

Tranquillamente cerco di risolvere la situazione. Vado al negozio di telefonica della mia cognata e li chiedo silicone caldo… niente! Non incolla. Mi portano silicone freddo, come quello che utilizzano per incollare le scarpe… ne anche! Vado allora in un altro negozio a comprare una colla più forte. Faccio altri tre tentativi e… non incollava!

La responsabile della Campagna della Madonna Peregrina mi dice che probabilmente sarebbe meglio metterli in chiodo, ma non mi veniva in mente chi poteva farlo in quel preciso momento.

Comincio ad avere fretta, una urgenza, non so perché… dovevo trovare qualcuno che facessi quel lavoro da subito!

Vado in una ferramenta, e come scherzo di cattivo gusto, non c’era nessuno disponibile con cui poter parlare. Vado in un’altra ferramenta e il commesso mi dice che lui non faceva quel lavoro ma che poteva raccomandarmi una colla BUONISSIMA che lui aveva utilizzato per il suo soggiorno senza bisogno d’utilizzare nessun chiodo.

Metto questa meravigliosa colla, faccio pressione per 5 minuti (controllati con il cronometro del mio cellulare) su l’immagine, e niente!. Tolgo i residui di colla e provo ancora una volta… NIENTE!

Incredibile! NON INCOLLAVA! Parlo seriamente con Lei e li domando faccia a faccia: “perché non vuoi che ti incolli Mater?”

Originale: spagnolo. Traduzione: Gisela Ciola, Trento, Italia

 

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.