Postato su 2016-04-29 In Alleanza solidale

Non sapevamo che questo paese fosse tanto solidale e unito!

ECUADOR, Eduardo Jurado e Maria Fischer •

Già sono passati parecchi giorni che il terremoto di 7.8 gradi ha causato tanta distruzione e dolore in Ecuador.

Non riesco a capire quello che è successo. È stato terribile. Le perdite umane, più le perdite materiali e tutto in un momento in cui l’economia del paese è quasi ferma per la caduta del prezzo del petrolio e per la svalutazione della moneta dei paesi vicini.

Ora tutto si è paralizzato e tutto il mondo è concentrato in aiutare con quello che si può. Sono drammatiche le immagine dei sopravvissuti. L’aiuto arriva da tutte le parti del paese. Non sapevamo che questo paese fosse tanto solidale e unito!

Si calcola che ci sono quasi un milione di persone nelle zone più colpite. I morti sono circa 500. Ci sono 1000 scomparsi e migliaia di feriti.

Per fortuna vicino a tutte queste zone, si erano costruiti nuovi centri di salute, scuole, e centri di Polizia comunitari e di pompieri. Bisognerà ricostruire 5 città.

È un mistero molto difficile da comprendere. I più poveri e senza protezione…Signore, io credo e aumenta la mia fede! Cuore di Gesù, salva l’Ecuador!

Uniti nella solidarietà

Che tremendo, Eduardo! Sono solidale con voi e prego per tutte le vittime e familiari che hanno sofferto questo terremoto”, risponde Carlos Barrio, di Buenos Aires. In questi giorni colpiti dal terremoto in Ecuador, il chat di whatsapp del CIEES (Il Congresso Iberoamericano degli Impresari e Esecutivi Schoenstattiani) si è convertito in una rete di solidarietà. Si scambiano saluti di conforto, promesse di preghiere, conti nelle banche di Caritas Ecuador e come donare dall’estero.

“Ci sentiamo molto vicini all’Ecuador”, commentano dal Perù.” Con tutto il cuore ci auguriamo che questa situazione si risolva il prima possibile.

“Questi fenomeni gli abbiamo vissuti in Perù in varie occasioni e sono Dio e la Mater che aiutano un popolo ad alzarsi nuovamente e cammini con la fronte alta e ottimismo. Le nostre preghiere per voi e siamo pronti a formare un fronte di aiuti con i fratelli danneggiati.

Schoenstatt solidale

Dalla Svizzera, dalla Germania, dalla Costarica, dal Messico, dal Cile e dagli Stati Uniti, imprenditori e esecutivi schoenstattiani hanno espresso la loro solidarietà, Dal Ramo di giovani professionisti della Spagna hanno organizzato donazioni. La preghiera per l’Ecuador era presente in molte celebrazioni del 18. Da quel giorno si è anche diffuso per vari paesi, La “Novena per l’Ecuador” con testi schoenstattiani e la preghiera della Conferenza Episcopale dell’Ecuador. In varie note di Facebook, in Schoenstatt. org, nei Rami e comunità si mostra il nostro Schoenstatt prezioso, il nostro Schoenstatt solidale.

  • Mi unisco in Alleanza Solidale con la famiglia dell’Ecuador, con tutti i danneggiati e con tutti quelli che soffrono il gran disastro della natura. In questo giorno di Alleanza sarò particolarmente unita all’Ecuador e ai suoi Santuari con la mia preghiera e il mio Capitale di Grazie. Abbiamo fiducia che tutto si possa superare. MPHC et V

Perla Piovera – Mendoza, Argentina

  • Unisco la mia preghiera solidale con i colpiti dal terremoto. Domani rinnovando l’Alleanza d’ Amore, li ricorderemo in una preghiera in comune. Ella non ci abbandona mai, fa miracoli, ha cura di tutto e sempre vince. Dall’Argentina, uniti nell’Alleanza con Maria e con tutti i fratelli di Schoenstatt.

HMA – Argentina

  • Ai miei fratelli e alle mie sorelle dell’Ecuador, come cilena ho vissuto terremoti e conosco l’impotenza che si sente davanti questa disgrazia che sfugge alle nostre mani. Mi unisco in preghiera solidale per tutto il caro popolo dell’Ecuador, prego per tutti coloro che hanno perso esseri cari, per i feriti e coloro che hanno perso la casa. Che Dio in tutta questa tragedia, si manifesti attraverso l’amore solidale tra il popolo dell’Ecuador, e il popolo sudamericano e che tutta la Famiglia di Schoenstatt mondiale si unisca in preghiera per l’Ecuador

Un abbraccio uniti nel cuore della Madonnina.

Tita Ravera di Andras da Vienna Austria.

  • Dal Santuario di Tucuman, Argentina, dove oggi celebriamo 17 anni, ci uniamo al dolore dei nostri fratelli dell’Ecuador e li uniamo nel Rosario della Luce e alla Santa Messa. In alleanza solidale.

Silvia Sibay – Tucumán, Agentina.

  • Mi unisco in Alleanza Solidale con la Famiglia dell´Ecuador, per tutti i danneggiati e con tutti i defunti ci uniamo nella Santa Messa delle ore 11. Dove io li raccomando al Signore Gesù e alla Mater. I nostri Santuari spargono il loro capitale di grazie verso questa terra del Ecuador per confortare il dolore di quella gente! MPHC (La Mater avrà cura perfettamente)

Padre Esteban Casquero, Argentina

 


Originale: Spagnolo. Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argentina

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.