Postato su 28. Settembre 2016 In La Chiesa - il Papa, Schoenstatt in uscita

“Lei è mia Mamma – Vivere con Maria”

GERMANIA, di Maria Fischer

KlappBroschur_13x19_250seiten

Sapevi che Jorge Mario Bergoglio ha provato tre volte, senza esito,  ad inserire la sua citazione preferita di Isaac De La Estrella in un documento ufficiale della Chiesa ma ha dovuto attendere di essere eletto Papa per poterlo finalmente fare nella sua “Evangelii Gaudium”? E che porta sempre in un piccolo sacchetto di tela, sotto la sua talare, un pezzetto del panno con il quale si pulisce l’immagine della Vergine di Nostra Signora di Luján? Sapevi che ha contribuito in maniera significativa alla propagazione della venerazione a “Nostra Signora che scioglie i nodi” in Argentina e America del Sud e che non ha mai visitato Augusta (Germania), dove si trova l’immagine originale? Conosci la preghiera preferita a Maria che il Santo Padre recita due volte al giorno? Sapevi che lui si immagina la Santissima Vergine come una “donna povera”, una donna di paese? Sai cosa intende quando invita a “santuarizzare” le parrocchie e le città? E che non gli interessano in assoluto le apparizioni e i messaggi della Santissima Vergine quando sono annunciati con anticipo ad un’ora prestabilita?

Se qualcuno può rispondere con un “sì” a queste domande vuol dire che conosce lo spagnolo o il portoghese e che ha già letto il libro scritto da Padre Alexandre Awi, direttore del Movimento di Schoenstatt in Brasile e collaboratore personale di Papa Francesco durante la Conferenza di Aparecida e durante la Giornata Mondiale della Gioventù del 2013. Padre Alexandre si è basato su un’estesa intervista, molto personale, che fece al Papa. Ma la disponibilità del testo in spagnolo e portoghese è durata fino a ieri: dal 31 di agosto si trova in vendita la versione tedesca di questo libro che, in Brasile, è già all’ottava edizione. Il 30 di agosto, la Casa Editrice “Benno”, a Leipzig, ha iniziato a vendere il libro non appena passati cinque mesi dall’improvvisa intuizione avuta dalla traduttrice del manoscritto, che ne aveva tradotto solo un terzo, di offrirlo al direttore della Casa Editrice, il quale aveva appena pubblicato un incantevole libro con preghiere mariane del Papa.

“Il libro è scritto con il cuore”

Sono i dettagli che dimostrano chiaramente che il libro è stato in buone mani nella Casa editrice. Come, per esempio, la citazione tratta da una delle più belle preghiere mariane di Papa Francesco oppure il commento di risposta del Santo Padre all’autore del libro, riportato sul retro dello stesso: “Il libro è scritto con il cuore. Sono felice che la mia testimonianza sia un elogio alla Madre.”

Sono molto felici anche l’autore, P. Alexandre Awi; colui che “ha reso possibile” il finanziamento della traduzione, P. Egon M. Zillekens (insieme a tutti i donatori); Cassio Leal, della squadra di schoenstatt.org, che ha posto l’attenzione sul libro e in questo modo ha reso possibile la traduzione in tedesco (e presto in inglese); la traduttrice, che ha terminato gli ultimi capitoli nella città di Bergoglio, Buenos Aires; e tanti altri ancora.

Il libro è pieno di testimonianze personali, con storie profonde e bellissime che il Papa ha raccontato al suo intervistatore, ripensando retrospettivamente alle sue esperienze pastorali. Si trovano citazioni fondamentali dei più importanti documenti della Chiesa su Maria e sulla teologia della pietà popolare. Pone Maria e tutto ciò che è in relazione con Lei al centro della pietà popolare, al centro dell’impulso missionario di Aperecida e dell’ “Evangelii Gaudium”, nell’uscita dalle periferie, al centro di una Chiesa Povera e per i poveri, nella maternità della Chiesa, al centro della rivoluzione della tenerezza e dell’Anno Santo della Misericordia.

Dentro Schoenstatt

Non è un libro schoenstattiano. Tanto meno è un libro principalmente rivolto agli Schoenstattiani. Molto raramente, due o tre volte,  l’autore menziona Padre Kentenich così come la parola Schoenstatt. Ma è più che sufficiente. Perché in realtà è un libro interamente schoenstattiano, nel senso di uno “Schoenstatt del secondo secolo”, dove l’importante non è fare pubblicità o cercare la compiacenza di qualsiasi autorità ma, piuttosto, di porre, con umiltà, al servizio della Chiesa quello che è stato provato durante cento anni, all’interno del movimento: in questo caso, una immagine di Maria che corrisponde a quella immagine della Chiesa definita ed espressa con grande chiarezza da Padre Kentenich l’8 dicembre del 1965 – giorno della conclusione del Concilio Vaticano II – durante la benedizione simbolica della prima pietra del Santuario di Belmonte a Roma.

NB : Schoenstatt.org ha pubblicato riguardo l’esistenza di questo “tesoro” scritto da P. Alexandre Awi già a novembre del 2014, scritto in lingua spagnola e portoghese. Chi volesse acquistare una copia del libro, anche per poterlo regalare, può visitare l’apposito link per ottenere le informazioni.

 

KlappBroschur_13x19_250seitenMit Maria leben (Papst Franziskus, P. Alexandre Awi Mello)
Ein Gespräch mit Papst Franziskus
ISBN / EAN: 9783746246796
14.95 €*

 

 

Originale: Tedesco. Traduzione: Denise Campagna, Roma, Italia

 

Tags: , , , ,