Postato su 18. Giugno 2015 In Schoenstatt in uscita

La Madonna di Schoenstatt al Ministero dell’economia e delle finanze

ITALIA, Roberto Alessandrini •

Giovedì 11 giugno 2015 nella pausa pranzo (ore 14,00-14,30) ha fatto visita a Ministero dell’ Economia e Finanze il Vescovo del Settore Centro Mons. Matteo Zuppi. Con lui abbiamo vissuto un momento di preghiera nello stile che ormai contraddistingue, dal lontano anno 2000, gli incontri di spiritualità della Missione nei luoghi di lavoro: leggere le letture della Domenica successiva, condividere alcune riflessioni che suscitano e pregare insieme con preghiere spontanee.

Fu nel Giubileo dell’Anno 2000 che un’ incredibile intuizione di San Giovanni Paolo II dette avvio alle Missioni di Evangelizzazione nei luoghi di lavoro.

Anch’io, che lavoro come dirigente all’interno del Ministero dell’ Economia,da qualche anno partecipo a questa bellissima esperienza. Ma la giornata dell’11 giugno ha segnato per me un momento ancora più significativo! Qualche giorno prima, infatti, avevo assunto la direzione di un nuovo Ufficio nell’ambito del Ministero e avevo sentito forte la chiamata ad affidare questo mio nuovo lavoro e le nuove persone che avrebbero lavorato con me, al Signore. Ma come fare? La strada migliore per arrivare al Signore, sappiamo, è Maria … allora perché non mettere Lei a “capo” dell’Ufficio? Perché non fare in modo che tutte le mie azioni, tutte le mie parole fossero in linea con l’esempio di Maria? Così mi è balzata davanti agli occhi l’immagine della Madonna di Schoenstatt (www.schoenstatt.org ). Proprio la mia storia professionale mi aveva portato a decidere di celebrare, con mia moglie, l’Alleanza d’Amore con Maria lo scorso settembre, quando, sebbene oppresso da preoccupazioni connesse con il mio lavoro, la Grazia del Signore mi aveva permesso di dire il mio piccolo sì … il resto lo ha fatto Lui!

Da quel momento ho avuto la concreta certezza di non essere più solo. E Maria con la Sua discrezione si è fatta compagna di viaggio … ogni giorno mi insegnava una piccola cosa, quasi sussurrandomela in un orecchio. Lei mi ha “guidato nell’amore”. E così quando ho visto realizzarsi (con una coincidenza temporale perfetta tra assunzione del nuovo ufficio e venuta del Vescovo!) la possibilità di esprimere un segno concreto dell’Alleanza, ho pensato subito di acquistare un quadro con la bella immagine della Madre di Schoenstatt, attraverso il quale intronizzare Maria Regina dell’Ufficio! Ma nel frattempo la Madonna mi stava preparando una sorpresa davvero grande!!

Qualche giorno dopo l’acquisto del quadro, prima ancora dell’incontro con il Vescovo, girando sul sito di Schoenstatt in cerca di una preghiera adatta all’occasione, mi imbatto in una realtà che mi mostrava già attualizzato, vivo ed operante, quello che io avevo in mente …la Madonna di Schoenstatt incoronata Regina del Mondo dell’Economia!!! Improvvisamente mi trovavo a leggere sul sito quello che già avevo nel cuore ma che fino a quel momento non ero riuscito a spiegare fino in fondo neanche a mia moglie. Lo riporto di seguito, il brano si intitolava “Portare la Madonna nel mondo dell’Economia” (IKAF):

L’Alleanza d’Amore cresce all’interno dell’Economia se i dirigenti affidano alla Madonna situazioni critiche dell’azienda, pregano per i loro collaboratori e dipendenti e donano Contributi per il Capitale di Grazie.” Il concetto di Capitale di Grazie non lo ho compreso ancora completamente, so che è una cosa preziosa è quanto riusciamo a donare a Maria: “dall’amore vero nascono parole e gesti, silenzi e dedicazioni. Crescono la generosità e lo spirito di rinuncia. Vive l’eroismo nello sforzo per la nostra crescita personale e per amare Dio e il prossimo. Tutto questo offerto per amore nel Santuario, è il nostro “Capitale di Grazie” senza il quale la fonte di grazie si prosciuga, perché essa si alimenta e vive della dinamica “nulla senza di Te, nulla senza di noi”.”

La domanda che prendeva forma in me e che ancora non mi era del tutto chiara, proprio leggendo sul sito l’ho trovata esplicitata e corredata di risposta : “ come si può tradurre la pedagogia di Padre Kentenich (padre fondatore del Movimento di Schoenstatt) nella pratica – in compiti direzionali dell’azienda? Alcuni hanno allestito nelle loro aziende dei “santuari di ufficio”, hanno incoronato la Madonna come Regina dell’Impresa e cercano consapevolmente di dare a Lei la possibilità di operare, a partire soprattutto dal “santuario del cuore”.

Il tutto sotto la Cultura d’Alleanza nell’Azienda, che “significa operare in Alleanza con i collaboratori, dipendenti, colleghi (e non senza o contro di loro). Dal tipo di comportamento con loro – con paternità/ maternità, creando un’atmosfera dello sviluppo, della libertà, e con la disponibilità a farsene garante con tutta la propria persona – nasce uno spazio di Cultura d’Alleanza.” Maria non poteva farmi regalo più bello!!!Mi ha donato la conferma che quanto avevo in cuore era proprio una sua precisa volontà, realizzata già nel Movimento di Schoenstatt!!! Così, con immensa gioia e gratitudine, l’11 giugno, alla presenza di Mons. Zuppi, di numerosi colleghi e del carissimo P. Valentino Menegatti, che mi ha accompagnato con amore nel percorso di Schoenstatt , donando anche alcune catechesi nell’ambito della Missione in Ufficio, la Madonna si è “insediata” nel Ministero dell’Economia quale Madre, Regina e Vincitrice Tre Volte Ammirabile!!! Grazie Madre mia!!!

image003

Tags: , , , , , ,