Postato su 2015-03-30 In Schoenstatt in uscita

Settimana mariana missionaria della parrocchia Gesu’Divin Salvatore Tor de’ Cenci – Roma

Sr. Maria Vera Lucia, Roma – Belmonte

Don Cicero José de Almeida è venuto con un parrocchiano, nel pomeriggio di Domenica 8 Marzo, al Santuario Matri Ecclesiae, Belmonte, per prendere l’Immagine della Madonna Pellegrina, cosiddetta Ausiliaria. Cominciava così in questa parrocchia la Settimana Mariana-Missionaria, per iniziativa dello stesso Parroco don Cicero.

Dopo il Rosario, che abbiamo recitato insieme nel Santuario, siamo partiti con le macchine per accompagnare la Madonna a Tor de’ Cenci.

In parrocchia il trono per l’Immagine era già pronto, preparato dalle Suore della Copiosa Redenzione, che lavorano lì.

Prima della Messa abbiamo recitato il Rosario, con brani mariani per meditazione. All’inizio della Santa Messa e per l’accoglienza della Madonna è stato letto un testo che faceva riferimento alla settimana mariana e alla presenza dell’Immagine Pellegrina ausiliaria. Le due persone che portavano l’Immagine sono entrate in fondo alla Chiesa e l’hanno collocata solennemente sul trono che era stato preparato, mentre un’altra persona le seguiva con una piccola anfora come segno e supplica alla Madonna: “Riempiamo la giara – riempi tu il nostro cuore simboleggiato in questa piccola anfora.”

La risposta alla domanda, se volevano ricevere la Madonna per una settimana, è stata sempre “sì, certo!”

2015-03-11-03-italia-madonna-pellegrinaDurante la settimana si sono svolte nella parrocchia diverse attività:

  • Visita ai malati, con l’obbiettivo di formare gruppi per ricevere la Madonna. Abbiamo organizzato con i ministri dell’Eucaristia 5 gruppi, di 3/4 malati ciascuno. Ogni settimana i ministri portano la Comunione agli infermi insieme all’Immagine Pellegrina. Questa rimane una settimana nella casa del malato e quando il ministro va nuovamente a dare la Comunione, prende l’Immagine per portarla ad un altro malato. Abbiamo preso con noi un’Immagine della Madonna Pellegrina. Non potete immaginare la gioia di queste persone, quando la guardavano! Era chiaro che al solo vederla ricevevano una consolazione interiore che nessun altro avrebbe potuto donare loro, se non la Madonna. La risposta alla domanda, se volevano ricevere la Madonna per una settimana, è stata sempre “sì, certo!”
  • Per quanto riguarda i gruppi Scout, presenti nella parrocchia, abbiamo fatto una riunione con i loro capi-gruppo, per aggiornarci sull’Immagine che i diversi gruppi Scout avevano dal 2012. È stato possibile trovare 3 gruppi e ricordare l’importanza di ricevere la Madonna e avvicinarsi di più a Lei. Dopo una piccola meditazione su questo tema, abbiamo svolto un’attività e precisamente un Omaggio alla Madonna. I fanciulli hanno scritto su un pezzo di carta, che era stato loro consegnato, quali progetti e anche la vocazione e la chiamata volevano affidare alla Madonna per il futuro. Dopodiché siamo andati in chiesa per la Santa Messa e al momento dell’Offertorio hanno consegnato alla Madonna Pellegrina la scheda scritta da loro e hanno ricevuto come saluto un santino, anche come espressione della loro fiducia nella Madonna.
  • Abbiamo fatto una catechesi mariana con alcuni gruppi del catechismo che hanno svolto la stessa attività del gruppo Scout. Dopo siamo andati nella Cappella dedicata alla Madonna di Schoenstatt, che si trova nell’area parrocchiale, e dopo aver letto lì un brano del Vangelo (Le Nozze di Cana) i bambini, divisi in gruppi hanno rappresentato una scenetta di ciò che era stato letto. Poi abbiamo pregato insieme la piccola Consacrazione.
  • Durante la settimana sono stati fatti 5 intensi incontri di preparazione all’Alleanza d’Amore dei nuovi missionari. E anche un incontro con i missionari e le famiglie che ricevono l’Immagine della Madonna nelle case. Domenica, 15 marzo, 18 missionari hanno fatto l’Alleanza d’Amore durante la Messa delle 11h:30. Possiamo dire che è stato un momento di grazia per tutti noi, perché era la prima volta che si è avuta questa celebrazione in parrocchia. Ciò stimolerà sicuramente tante persone a suggellare l’Alleanza d’Amore o almeno a chiedere che cosa significa.
  • In una di queste giornate è stato fatto, prima della Messa, un Rosario illuminato come ringraziamento per la presenza della Madonna nelle famiglie.
  • Un altro giorno abbiamo organizzato nella parrocchia una Veglia Mariana, che si è svolta in questo modo: Canti mariani, Rosario meditato bene, senza fretta. Il Rosario illuminato ricordava il ringraziamento fatto in settimana. 5 candele accese davanti alla Madonna ricordavano i 5 misteri del Rosario che si volevano meditare insieme a Lei. Per favorire un momento di meditazione, il coro ha cantato diversi canti mariani. Inoltre è stato consegnato un foglio con una frase su Maria e due domande come riflessione: “Cosa posso fare in questa Quaresima per conoscere meglio Maria, la Madre di Gesù? Cosa mi colpisce di più nella vita di Maria?”

En questa parrocchia l’amore alla Madre Tre Volte Ammirabile e al suo Santuario è cresciuto.

Questa volta non abbiamo fatto una chiusura della settimana mariana, perché l’Immagine della Madonna Pellegrina è rimasta lì in parrocchia ancora per alcuni giorni.

In questa parrocchia l’amore alla Madre Tre Volte Ammirabile e al suo Santuario è cresciuto. Parrocchiani e persone che visitano la parrocchia hanno già l’abitudine di completare i fogliettini scrivendo i loro contributi al capitale di grazie e mettendoli nell’Anfora. Un’Anfora rimane sempre davanti all’altare, come stimolo e segno che si arriva a Gesù per mezzo di Maria! E questo è molto significativo!! Un altro segno di crescita è che quasi ogni mese sorge un altro gruppo di famiglie che vogliono ricevere l’Immagine Pellegrina a casa loro. E ancora un altro segno: quando il giorno 18 cade di sabato o di domenica, si organizza un pellegrinaggio al Santuario per partecipare alla santa Messa.

Ringraziamo la Madonna per i cuori giovanili, per gli strumenti che Lei attira e attirerà dal suo Santuario!

2015-03-11-02-italia-madonna-pellegrina

Tags: , , , ,