Post recenti

SANTUARIO ORIGINALE, Maria Fischer• “Il Santuario è una missione, sempre” – la frase di P. Juan Pablo Catoggio, Superiore Generale dei Padri di Schoenstatt, nell’introduzione, rimane nell’aria e nel cuore durante una celebrazione multilingue e semplice che ha riunito una piccola rappresentanza di molti paesi e lingue sotto la leggera pioggerellina dell’estate tedesca nel pomeriggio del 15 agosto, festa dell’Assunzione di Maria. Il Santuario è sempre una missione – e lo è specialmente quando si tratta del Santuario Originale, il cui nuovo rettore, P. Pablo Pol, ha assuntola guida nelcontinua
ARGENTINA, Carlos E.  Barrio e Lipperheide • Viviamo in un’epoca di permanente cambiamento. Il progresso della tecnologia sta creando la necessità di adattarsi continuamente a nuovi scenari umani e lavorativi, rendendo difficile prevedere il futuro. — In questo senso, Andrés Oppenheimer commenta: “L’Università di Oxford ha previsto che il 47% dei posti di lavoro rischia di essere sostituito da robot e computer con intelligenza artificiale negli Stati Uniti nei prossimi 15 o 20 anni “[1]. Sebbene l’Argentina e gli altri Paesi in via di sviluppo non siano gli Stati Uniticontinua
COSTA RICA, Amparo Ruiz, Maria Fischer • “Cerchiamo di costruire il “Santuario senza muri”, dove le rose sbocciano tra il filo spinato della competizione, delle critiche negative, della gelosia, della pressione, della paura, del dolore di così tante persone … Ci ha incoraggiato l’idea che i nostri luoghi di lavoro possano essere un luogo in cui Cristo nasce di nuovo”. Gabriele Sudermann, della Lega apostolica femminile tedesca (LAF), pronunciò questa frase quasi 20 anni fa e oggi, che è stata ritrovata in un articolo di Schoenstatt.org, commuove e motiva Amparocontinua
SANTUARIO ORIGINALE, Maria Fischer • “I laici sono in prima linea nella vita della Chiesa. Abbiamo bisogno della loro testimonianza della verità del Vangelo e del loro esempio nell’esprimere la loro fede attraverso la pratica della solidarietà. Ringraziamo per i laici che rischiano, che non hanno paura e che offrono motivi di speranza ai più poveri, agli esclusi, agli emarginati”. Un’audace dichiarazione in una celebrazione familiare e internazionale dell’Istituto dei Fratelli di Maria, in cui Roberto Gonzalez ha suggellato il suo contratto-consacrazione, alla presenza di amici di diversi paesi, linguecontinua
ARGENTINA, redazione • Lo scorso 8 luglio padre Alexandre Awi Mello, segretario del Dicastero, è intervenuto a un incontro di laici organizzato a Buenos Aires dal dipartimento dei laici della Conferenza episcopale argentina (DEPLAI). All’incontro hanno preso parte più di 500 persone. — Nel suo intervento, padre Awi si è soffermato sull’invito di Papa Francesco a vivere con pienezza l’identità dei laici e la vocazione ricevuta attraverso il battesimo e i progetti che il Dicastero sta portando avanti nell’ottica della formazione dei fedeli laici. Utilizzando tre strumenti magisteriali del pontificatocontinua
Carlos E. Barrio y Lipperheide • Viviamo in un mondo senza radici dove ogni giorno ci sentiamo più soli e isolati dagli altri. La crescente integrazione tecnologica nel nostro lavoro ci pone di fronte a dispositivi elettronici con i quali non possiamo interagire umanamente, ma di cui non possiamo fare a meno per svolgere i nostri compiti. A questo rapporto uomo-tecnologia si aggiunge la crescente accelerazione delle attività lavorative a cui siamo sottoposti ogni giorno, cosa che condiziona il nostro successo o fallimento. — Thomas L. Friedman ci dice checontinua
SCHOENSTATT DIGITALE, Jeff Roedel • Mi chiamo Jeff Roedel, sono un seminarista di Milwaukee, Wisconsin, USA, e sto per terminare la formazione tra i Padri di Schoenstatt a Santiago del Cile. Oggi ho la gioia di presentare due progetti per il Movimento di Schoenstatt a cui si sta lavorando da molto tempo. — Ho conosciuto Alberto (Tito) Leon, un giovane professionista della mia età, qui a Santiago solo poche settimane fa, e ci siamo resi conto che da anni stavamo lavorando verso lo stesso obiettivo: fare in modo che icontinua
CHRISTUS VIVIT, Maria Fischer • Questa volta da San Pietro, Roma, con P. Alexandre Awi. Il 22 giugno, il giorno dell’udienza con Papa Francesco, al culmine del Forum Internazionale della Gioventù, i partecipanti di Schoenstatt hanno inviato alla Famiglia Internazionale di Schoenstatt il loro terzo e ultimo video messaggio in quattro lingue: Cristo è vivo. Christus Vivit, il messaggio del Papa, il messaggio del Sinodo per la Gioventù, il messaggio di questo cammino post-sinodale, è un messaggio per tutto Schoenstatt, per questo movimento apostolico che è stato fondato proprio daicontinua
BRASILE, Leonardo Rodrigues • Domenica 16.06.2019, il Ramo di Guarapuava ha commemorato il suo ventesimo anniversario, in un incontro che ha segnato i cuori di tutti i presenti. Si sono incontrate, insieme, la generazione fondatrice e la nuova generazione. Vedere le lacrime di nostalgia e i sorrisi sui volti di coloro che tempo fa hanno vissuto l’esperienza di essere JUMAS, è stato per i più giovani un momento di indescrivibile emozione. — Breve storia Per alcuni 20 anni non sono altro che poco tempo… per altri, un’eternità. Per noi, lacontinua
CHRISTUS VIVIT, redazione • Per il sesto anno consecutivo, la Conferenza Episcopale Colombiana ha organizzato a Bogotà, in Colombia, il Congresso Nazionale di pastorale vocazionale. Il Congresso dal titolo “Giovani, fede e discernimento vocazionale”, tema dell’ultimo Sinodo dei Vescovi sui giovani, è stato organizzato dal 17 al 20 giugno scorso per promuovere un messaggio di speranza da offrire a coloro che animano e accompagnano chi sceglie gioiosamente di impegnarsi nella sequela del Signore Gesù. Padre Alexandre Awi Mello, I.Sch., segretario del Dicastero, ha partecipato all’evento inviando un video messaggio sull’ultimacontinua