Postato su 5. gennaio 2018 In Vivere l’Alleanza

Maria: stella polare nel sistema ”umanità”

ITALIA, Maria Lucrezia Rallo •

Il 2017 è volato via … Sicuramente un anno da ricordare per noi grande famiglia di Schoenstatt!

Il primo gruppo di Apostole in Italia, la prima Gioventù Femminile in Sicilia ed in Puglia. Un anno in cui la collaborazione di ognuno di noi ha permesso alla luce di Maria di entrare nei cuori di chiunque abbiamo incontrato nel nostro cammino. Ne è testimonianza un piccolo gruppo di bambine, che ogni giorno nella loro piccolezza portano Maria nelle loro realtà: le apostole.

Natale è…

A conclusione di quest’anno le Apostoline di Marineo hanno realizzato (in soli due giorni!) un piccolo spettacolino dal titolo: ”Natale è”.

Oltre ai meravigliosi balli, canti e piccoli effetti speciali creati dai loro sorrisi, è stato emozionante capire quanto Maria è entrata nelle loro vite. Il titolo scelto per questa innovativa forma di preghiera non è casuale… Sembra quasi lasciato incompleto, ma non lo è.  Perché ognuna di loro, anzi ognuno di noi, deve completare la frase con ciò che ha di più caro nel profondo del suo cuore.

In quanto Apostole, le bambine hanno completato la frase con un termine semplice ma fondamentale: accoglienza.

La stessa accoglienza che hanno dimostrato nell’accogliere una nuova bambina all’interno del gruppo, la stessa accoglienza che vedo nelle loro famiglie nell’accogliere il Movimento e la stessa accoglienza che vedo da parte delle Sorelle del Collegio di Maria di Marineo che ci ospitano nei loro locali facendoci sentire vicine al Santuario originale.

Ognuna di loro è speciale per quello che è!

Ogni Apostola mi ricorda un tratto della nostra Madre, chi ha un’immensa bontà, chi invece la pazienza…  Ognuna di loro è speciale per quello che è! Per questo in collaborazione con la mitica Sr. Julia, un volontario di Roma che con la sua bontà ha finanziato l’idea e la mia nonnina che le ha realizzate abbiamo regalato loro delle sacche. Uguali apparentemente ma in realtà uniche in quanto ogni sacca ha inciso il nome di un’apostolina. Un piccolo simbolo che conferma (e preannuncia anche in qualche modo ”la presa del fazzoletto”) la grande responsabilità ed importanza che il loro ruolo di Apostole ha per noi Movimento di Schoenstatt e per la società.

Maria, luce del cammino verso Gesù.

Per questo 2018, l’augurio che sento di fare a noi come famiglia di Schoenstatt e all’umanità intera è quello di poter avere sempre la possibilità di essere strumenti nelle mani di Maria, e che lei possa essere la nostra Stella Polare: luce del cammino verso Gesù.

Perché l’unica paura per questo nuovo anno è quella di non poter più aiutare Maria come sua piccola matita, perché essere strumento è la forza di ogni figlio di Maria che non si perde mai.

Mphcetv! Buon Anno in Maria.

 

 

Tags: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *