2014

Stampa questo articolo
del 2012-03-09 22:28:45 - 2014

Il Simbolo del Padre a Nogoyá


ARGENTINA, Guillermo Romero. La Famiglia di Schoenstatt di Nogoyá, provincia di Entre Rios, ha accolto con immensa gioia il 1° marzo la visita del Simbolo del Padre, che sta percorrendo il mondo.

 

 

 

 

"Una visita storica, lo stesso Fondatore ha voluto essere tra noi, venire a visitarci, trasmettere la sua vicinanza e cercare il Capitale Grazie per il 2014", hanno commentato emozionati coloro che hanno potuto essere presenti.

Il Simbolo del Padre è arrivato provvidenzialmente alla Basilica di Nostra Signora del Carmen, Patrona della città di Nogoyá, il luogo dove è nato questo paese di Entre Rios, lo stesso in cui i primi schoenstattiani si sono riuniti per fondare Schoenstatt. Lì Dio Padre e il Padre Fondatore hanno voluto stringere tutti in un solo abbraccio.

Impegno con il Padre

Il luogo è stato preparato con la dignità che si meritava, un'innumerevole quantità di membri di Schoenstatt e devoti alla Mater hanno atteso il suo arrivo, fintantoché il suono delle campane, le evviva al Padre, i fazzoletti in alto e un applauso fervoroso hanno ricevuto il Padre che era vivo tra i suoi figli.

Il momento centrale della celebrazione è stato l'atto di promessa al Padre, suggellando davanti la sua presenza spirituale l'offerta di tutte le loro forze per compiere la loro missione.

Un Simbolo del Padre per il Santuario domestico

In seguito tutti hanno dato un bacio al Simbolo, confidato le loro intenzioni, affinché il Padre le presenti alla Mater, lasciato il fiore, che come gesto di accoglienza gli volevano donare, e si sono portati a casa un Simbolo del Padre fatto in ceramica da un artigiano.

Il Padre ha rinnovato nei cuori di ciascuno nel suo breve soggiorno a Nogoyà, la coscienza, che "il Padre, mi guarda, mi ama ed ha bisogno di me. Io lo guardo, lo amo, ho bisogno di lui…"

 

FOTOGRAFIE

 

 

 

Traduzione: Maria Tedeschi, La Plata, Argenrina


Top